Venerdì 18 Gennaio 2019 | 04:03

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

«Mi hai rubato l'iphone» e  rapinavano ragazzini a Bari: presi due andriesi

BARI - Accusavano le vittime di furto e poi le costrigenvano a consegnare cellulari e contanti. I due incastrati dalle telecamere di alcuni engozi: uno era già in carcere per gli stessi reati commessi ad Andria
«Mi hai rubato l'iphone» e  rapinavano ragazzini a Bari: presi due andriesi
BARI - La tecnica era abbatsanza collaudata e perfetta. Fermavano i ragazzini nel centro della città, li accusavano di aver rubato il cellulare e, con il preste di «scagionarli» li inviatavano a mostrare i lorot elefonini salvo poi minacciarli con una pistola e depredarli.

Dopo alcuni mesi d’indagini coordinate dalla Procura di Bari, i Carabinieri della Compagnia di Bari Centro hanno individuato e arrestato su ordine del GIP del capoluogo, due andriesi di 22 e 31 anni, entrambi già noti alla giustizia, resisi responsabili nell’aprile scorso, assieme ad un terzo complice non identificato, di una rapina ai danni di alcuni minori che si trovavano a passeggiare in pieno centro in via Melo.

I ragazzi furono minacciati e costretti a seguire i rapinatori all’interno di un vicino condominio, dove sono stati depredati di due I-Phone, un I-Pod e circa cinquanta euro in contanti. La tecnica adoperata dai rapinatori è stata quella ormai consolidata e più volte utilizzata dal 22enne in passato, infatti è tuttora detenuto a Trani poiché recentemente arrestato dai carabinieri di Andria per rapine commesse con lo stesso metodo nel nord barese.

Ad incastrare i due andriesi sono state le immagini degli apparati di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali posti nelle vicinanze del luogo della rapina, acquisiti e poi passati al microscopio dai Carabinieri di Bari, che, mettendo a fuoco alcuni dettagli del modus operandi e sentendosi con i colleghi di Andria, hanno individuato le vecchie conoscenze. Il provvedimento è stato notificato in carcere a Trani al 22enne, mentre il 33enne è finito nel carcere di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400