Domenica 20 Gennaio 2019 | 14:35

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Regionali: Emiliano attacca Schittulli sugli spot tumori

BARI – E' polemica tra i candidati alle primarie pugliesi di centrosinistra e centrodestra, l’ex magistrato Michele Emiliano e il presidente della Lilt Francesco Schittulli. Tutto è nato da un tweet postato ieri da Emiliano: "Spregevole – ha scritto il presidente del Pd pugliese – è chi fa pubblicità elettorale con la scusa della lotta al cancro" o la pubblicità televisiva "che vede @schittulli raccontare di migliaia di donne salvate dal tumore: secondo me è strumentale".
Regionali: Ncd verso appoggio a Schittulli
Regionali: Emiliano attacca Schittulli sugli spot tumori
BARI – E' polemica tra i candidati alle primarie pugliesi di centrosinistra e centrodestra, l’ex magistrato Michele Emiliano e il presidente della Lilt Francesco Schittulli. Tutto è nato da un tweet postato ieri da Emiliano: "Spregevole – ha scritto il presidente del Pd pugliese – è chi fa pubblicità elettorale con la scusa della lotta al cancro" o la pubblicità televisiva "che vede @schittulli raccontare di migliaia di donne salvate dal tumore: secondo me è strumentale".

"Ritengo – replica oggi Schittulli – davvero vergognoso che il candidato alla Regione Puglia, Michele Emiliano, speculi sulla mia professione di medico, attività che svolgo da ben oltre quarant'anni. Vergognoso perchè, diffondere nell’opinione pubblica l’importanza della prevenzione, non è ricercare un consenso come lo stesso Emiliano cerca di fare screditando l'operato di chi, come me, invece, presta tutt'oggi gratuitamente la propria professionalità per la cura del malato. Ancor più vergognoso, se si pensa che tale speculazione provenga da chi, pur non indossando la toga da oltre 10 anni, continui a farsi versare contributi da magistrato, prima dal Comune di Bari e ora da quello di San Severo".

"Basterebbe tra l’altro informarsi – rileva – per sapere che, ogni anno, nel mese di ottobre, la Lilt, di cui da anni sono presidente nazionale, promuove la Campagna Nastro Rosa per la prevenzione del tumore al seno, giunta quest’anno alla sua 22esima edizione, il cui unico scopo è sensibilizzare le donne sulla necessità di sottoporsi ad opportuni esami per prevenire il tumore del seno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400