Domenica 20 Gennaio 2019 | 01:19

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 

Sono di corniciaio scomparso le ossa trovate in campagna Indagato il suocero

BARI – I resti ossei bruciati trovati nelle campagne di Valenzano (Bari) sono di Alessandro Leopardi, il corniciaio di 38 anni scomparso il primo ottobre scorso ed ex testimone di giustizia. La conferma arriva dagli accertamenti medico-legali. La Procura di Bari ha formalmente iscritto nel registro degli indagati il suocero della vittima. Gli iniziali sospetti dei carabinieri che prediligevano la pista familiare sembrerebbero ora confermati. Proseguono le indagini per ricostruire gli ultimi giorni di vita del corniciaio e risalire a movente e modalità del delitto (il ritrovamento, foto Luca Turi)
ARCHIVIO - Trovate ossa bruciate,forse di scomparso
ARCHIVIO - Testimone scomparso A Valenzano verifiche di Cc e medico legale
Sono di corniciaio scomparso le ossa trovate in campagna Indagato il suocero
BARI – I resti ossei bruciati trovati nelle campagne di Valenzano (Bari) sono di Alessandro Leopardi, il corniciaio di 38 anni scomparso il primo ottobre scorso ed ex testimone di giustizia. La conferma arriva dagli accertamenti medico-legali. La Procura di Bari ha formalmente iscritto nel registro degli indagati il suocero della vittima.

Il pm di Bari Manfredi Dini Ciacci, che coordina le indagini, ha ora agli atti del fascicolo i primi esiti degli accertamenti medico-legali eseguiti dall’equipe del professor Francesco Introna. Quei frammenti, tra cui alcuni denti, appartengono con certezza a Leopardi. Per la morte dell’artigiano la Procura ha indagato con l'accusa di omicidio volontario il suocero. Un atto dovuto, si apprende da fonti vicine agli ambienti giudiziari baresi, per eseguire accertamenti irripetibili. Nei giorni scorsi, infatti, l'uomo ha ricevuto un avviso di garanzia con una convocazione per essere sottoposto a esame del dna.

Gli iniziali sospetti dei carabinieri che prediligevano la pista familiare sembrerebbero ora confermati. Proseguono le indagini per ricostruire gli ultimi giorni di vita del corniciaio e risalire a movente e modalità del delitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400