Domenica 20 Gennaio 2019 | 01:38

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 

Tangenti, chiesta condanna per funzionario Regione Puglia

BARI – Il pm della Procura di Bari Francesco Bretone ha chiesto la condanna a 5 anni di reclusione per Francesco De Grandi, funzionario dell’assessorato Industria e Innovazione Tecnologica della Regione Puglia di Cassano delle Murge, e la condanna a 2 anni e 8 mesi e 2mila euro di multa per suo figlio Vito De Grandi. Il padre, imputato per il reato di concussione, è accusato di aver intascato dal 2006 al 2008 770mila euro sotto forma di tangenti per facilitare le pratiche di alcuni consorzi turistici che volevano accedere ai finanziamenti regionali
Tangenti, chiesta condanna per funzionario Regione Puglia
BARI – Il pm della Procura di Bari Francesco Bretone ha chiesto la condanna a 5 anni di reclusione per Francesco De Grandi, funzionario dell’assessorato Industria e Innovazione Tecnologica della Regione Puglia di Cassano delle Murge, e la condanna a 2 anni e 8 mesi e 2mila euro di multa per suo figlio Vito De Grandi. Il padre, imputato per il reato di concussione, è accusato di aver intascato dal 2006 al 2008 770mila euro sotto forma di tangenti per facilitare le pratiche di alcuni consorzi turistici che volevano accedere ai finanziamenti regionali. Suo figlio, imputato per reimpiego di denaro provento di attività illecita, avrebbe incassato parte di quei soldi, 324mila euro, versandoli sui conti correnti bancari intestati all’oleificio di cui è titolare.
Ad incastrare il funzionario le dichiarazioni di due imprenditori baresi, Roberto Walter Sisto e Francesco Morrone, entrambi parte civile nel processo insieme con la Regione Puglia. Gli imprenditori hanno quantificato i danni morali subiti in 10mila euro.

La Regione ha chiesto al Tribunale di condannare i due imputati al risarcimento danni di complessivi 1 milione 125mila euro tra danni morali (112mila euro) e patrimoniali. Nell’ambito di questa vicenda Francesco De Grandi è stato arrestato nel giugno 2010 (28 giorni ai domiciliari) e alcuni mesi dopo, nel novembre dello stesso anno, il frantoio del figlio, a Cassano delle Murge, è stato sequestrato (ma subito dissequestrato in sede di convalida) su disposizione della magistratura barese.

La sentenza è prevista per il prossimo 13 novembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400