Giovedì 24 Gennaio 2019 | 10:07

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun feritoq
Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

 
Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 

Bari, sacchetti spazzatura in casa domenica e festivi L'Amiu: aiuta a differenziare

BARI - Il sindaco: vietato il conferimento di rifiuti indifferenziati. Il provvedimento necessario per far fronte alla chiusura, la domenica e i giorni festivi, delle discariche di Brindisi e Taranto per lo smaltimento dei rifiuti speciali. L'Amiu: provvedimento positivo, aiuterà a differenziare
Bari, sacchetti spazzatura in casa domenica e festivi L'Amiu: aiuta a differenziare
BARI - Il sindaco Antonio Decaro ha firmato ieri sera un’ordinanza con cui si vieta ai cittadini baresi di conferire i rifiuti indifferenziati la domenica e i giorni festivi. Nelle medesime giornate, nelle zone della città in cui si effettua la raccolta di rifiuti domiciliare, è fatto divieto di esporre per strada i contenitori per i rifiuti indifferenziati (RSU).

Restano invece invariate le modalità di conferimento dei rifiuti differenziati.

Tale ordinanza sarà valida fino al termine (60 giorni) della relativa ordinanza emanata dal Presidente della Regione Puglia (num. 11 del 5/9/2014) con cui, a seguito della chiusura della discarica di Trani, si dispone lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati nelle discariche di rifiuti speciali site a Brindisi e Taranto.

Il provvedimento adottato per la città di Bari si è reso dunque necessario per far fronte alla chiusura, la domenica e i giorni festivi, delle citate discariche per lo smaltimento dei rifiuti speciali.

L'AMIU: FATTO POSITIVO, CI AIUTERA' A DIFFERENZIARE
“Un provvedimento positivo che, sebbene dettato da una situazione di emergenza, permetterà di incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata a Bari, migliorando un trend già di per sé in ascesa e consentendo, nel tempo, di svincolarsi dal sistema-discarica”.

Gianfranco Grandaliano, presidente di Amiu Puglia, commenta così l’ordinanza del sindaco, Antonio Decaro, con cui si vieta ai cittadini baresi di conferire i rifiuti indifferenziati la domenica e i giorni festivi. Nelle medesime giornate, nelle zone della città in cui si effettua la raccolta di rifiuti domiciliare, è fatto divieto di esporre per strada i contenitori per i rifiuti indifferenziati (RSU). Restano invece invariate le modalità di conferimento dei rifiuti differenziati.

“Certo, occorre la collaborazione di tutti i cittadini baresi – prosegue Grandaliano -. Comprendiamo che non è facile cambiare abitudini radicate, ma se si effettua una corretta raccolta differenziata, l’indifferenziato da conservare in casa nella giornata di domenica è davvero ridotto al minimo, così come gli eventuali disagi. Del resto, in altre parti d’Italia la domenica esente dal conferimento dell’indifferenziato è ormai una consuetudine, che ha fatto da volano ai livelli di raccolta differenziata”.

“Differenziare conviene – chiosa il presidente di Amiu Puglia – sia da un punto di vista del rispetto dell’ambiente che da quello economico. Nelle scorse settimane, inoltre, a Bari sono stati istallati circa 5000 cassonetti per l’organico, dotati di chiavi, che vanno a completare e potenziare le isole ecologiche presenti sul territorio cittadino, senza dimenticare i cinque centri di conferimento di cui è dotata Bari. Le prerogative per rendere efficace la misura adottata dal sindaco ci sono tutte, siamo sicuri che la risposta dei cittadini sarà positiva e che, già a fine 2014, i risultati sulla percentuale di differenziata saranno decisamente migliori”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400