Domenica 17 Febbraio 2019 | 10:35

NEWS DALLA SEZIONE

Società
Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

 
L'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
La denuncia sui social
Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Running heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
L'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
Con il sindaco
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 
A poggioreale (Na)
Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

 
Sanità
Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

 
Parla Gabrielli
Prefettura Bari, Gabrielli: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

Prefetto Bari: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariSocietà
Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

 
LecceA Lecce
Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Ruvo, preme il grilletto durante una rapina ma l'arma s'inceppa Procura: voleva sparare

BARI – L'episodio in una pizzeria di Ruvo. La sequenza ripresa dal circuito di videosorveglianza della pizzeria.Le immagini mostrano due persone che fanno irruzione nel locale: uno dei due, a un attimo di esitazione del titolare, ha premuto il grilletto mentre l'arma era puntato contro il volto di un dipendente del locale: ma la pistola si è inceppata
Ruvo, preme il grilletto durante una rapina ma l'arma s'inceppa Procura: voleva sparare
BARI – Ha puntato la pistola al volto di un dipendente di una pizzeria durante una rapina tentando più volte di fare fuoco, ma l’arma si è inceppata e poco dopo il rapinatore è stato arrestato dai carabinieri assieme ad un complice. È accaduto a Ruvo di Puglia (Bari). La sequenza è stata ripresa dal circuito di videosorveglianza della pizzeria. Gli arrestati sono Francesco Cipriani, di 36 anni, che era già sottoposto agli arresti domiciliari, e Vittorio De Lia, di 37 anni, entrambi di Terlizzi. 

Le immagini mostrano due persone che fanno irruzione nel locale. Secondo l’accusa, è Cipriani ad impugnare una pistola semiautomatica calibro 6,35. Appena vede un attimo di esitazione del titolare, il rapinatore armato mette il colpo in canna e fa ripetutamente fuoco puntando l’arma all’altezza del volto di un dipendente della pizzeria, ma la pistola si inceppa e i tentativi vanno a vuoto.

Nel frattempo, il complice tenta di svuotare la cassa. A questo punto scatta la reazione del pizzaiolo e di un’altra dipendente, che ingaggiano una violenta colluttazione con i malviventi, che alla fine fuggono con soli 50 euro. I due sono stati identificati e arrestati nel giro di poche ore dai carabinieri, che hanno anche sequestrano l’arma.

Le accuse sono di rapina, lesioni, tentato omicidio, porto abusivo di arma clandestina ed evasione. I dipendenti della pizzeria hanno riportato ferite guaribili in meno di una settimana. Le indagini sono coordinate dalla procura di Trani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400