Mercoledì 26 Giugno 2019 | 08:47

NEWS DALLA SEZIONE

La cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
La novità
Gravina, ecco la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

Arriva dalla Puglia la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

 
Il caso
Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 
La grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
Storia a lieto fine
Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

 
Il saluto
Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

 
Il caso
Polignano, pesce scaduto: chef e staff di Grotta Palazzese si scusano

Polignano, multa a Grotta Palazzese le scuse dello chef: errore sull'etichetta

 
Il messaggio
Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare»

Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare». La solidarietà di Decaro

 
Nella notte
Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

 
Nel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
TarantoIl branco
Taranto, presi 9 di altro baby branco: strappati i denti a un disabile 53enne

Manduria, pestato a morte, altri 9 arresti (8 minori) e nuovo caso: strappati i denti a disabile 53enne

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Strage di cani e gatti «Avvelenati o uccisi e non solo randagi»

di ANTONIO GALIZIA
MOLA DI BARI - Paralizzati. Feriti. Avvelenati. C’è qualcuno, che a Torre di Peppe, quartiere all’ingresso della città per chi proviene da Cozze, non ama i cani. Ma non solo: li maltratta e se ci riesce li massacra. Diversi i casi rilevati, segnalati anche alle forze dell’ordine dai volontari della sezione cittadina della «Lega del cane»
Strage di cani e gatti «Avvelenati o uccisi e non solo randagi»
di ANTONIO GALIZIA

MOLA DI BARI - Paralizzati. Feriti. Avvelenati. C’è qualcuno, che a Torre di Peppe, quartiere all’ingresso della città per chi proviene da Cozze, non ama i cani. Ma non solo: li maltratta e se ci riesce li massacra. Diversi i casi rilevati, segnalati anche alle forze dell’ordine dai volontari della sezione cittadina della «Lega del cane», presieduta da Debora Abatangelo. «Siamo addolorati e inorriditi – denuncia la Lnc – per gli orribili episodi che si stanno verificando negli ultimi tempi nel nostro Comune, legati alla morte inspiegabile ed alla sparizione improvvisa di numerosi animali, prevalentemente randagi ma anche di proprietà».

L’associazione, attiva da circa due anni, è impegnata in attività di lotta al randagismo tra le quali c’è l’accudimento di gatti e di oltre trenta randagi che in assenza di spazi nei canili della zona, sono stati sterilizzati, microchippati e lasciati liberi. Alcuni vivono in branco. «Intorno alla metà di giugno – spiegano i volontari - abbiamo iniziato a riscontrare strane sparizioni di cani da noi accuditi, insieme ad altri cittadini, in zona Torre di Peppe, in via Caracappa. Al momento tre cani mancano all’appello, mentre quelli rimasti spesso mostrano atteggiamenti di paura e ferite di vario genere».

Sono poi seguite segnalazioni di altri cani in difficoltà a distanza di pochi giorni: gli animali non avevano alcuna ferita ma mostravano gravi problemi neurologici e impossibilità a muoversi. Entrambi sono stati trasferiti d’urgenza nella clinica universitaria di Valenzano, dove una di loro è deceduta, mentre un altro si è ripreso. «Si tratta di cani a noi ben noti, quella deceduta apparteneva allo stesso branco dei tre cani scomparsi e vogliamo ricordarla con il suo nome, Asia. Dati i sintomi riscontrati, non escludiamo che sia stata avvelenata e sono in corso le analisi per poterlo accertare. Ovviamente abbiamo provveduto ad effettuare una denuncia dell’accaduto presso le autorità competenti e non appena sarà fatta chiarezza su queste morti ne daremo immediatamente riscontro».

Ma questo incubo non si limita soltanto ai cani. Negli ultimi due mesi la Lnc è stata informata della sparizione e della morte improvvisa di numerosi gatti in buono stato di salute, alcuni dei quali facenti parte della colonia felina in via del Frascinaro. «Ci sono stati segnalati casi di morte improvvisa e presunto avvelenamento anche di cani e gatti di proprietà, al Cozzetto e a San Materno. Insomma stiamo assistendo ad una vera strage».
A riguardo, la Lnc ricorda «che il maltrattamento e l’uccisione di animali è un crimine perseguibile ai sensi dell’articolo 544 del codice penale ed i responsabili vengono puniti con multe da 5mila a 30mila euro e reclusione da 3 a 18 mesi. Chiediamo ai cittadini di denunciare questi episodi alle autorità». Tanto più perché lo «spargimento nell’ambiente di sostanze velenose, oltre a determinare l’uccisione di animali, può costituire un serio pericolo in quanto queste sostanze potrebbero essere accidentalmente ingerite anche da un bambino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie