Giovedì 17 Gennaio 2019 | 15:46

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

Spara colpi di pistola per dissidi familiari un arresto ad Acquaviva

BARI - Ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, i carabinieri hanno messo la parola fine a mesi di vessazioni, gravi minacce e prevaricazioni che è stato costretto a subire un uomo di 61 anni e la sua famiglia a causa di contrasti con alcuni parenti. Un pregiudicato 44enne barese è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio aggravato, tentata estorsione continuata e porto illegale di armi
Spara colpi di pistola per dissidi familiari un arresto ad Acquaviva
BARI - Ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, i carabinieri hanno messo la parola fine a mesi di vessazioni, gravi minacce e prevaricazioni che è stato costretto a subire un uomo di 61 anni e la sua famiglia a causa di contrasti con alcuni parenti. Un pregiudicato 44enne barese è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio aggravato, tentata estorsione continuata e porto illegale di armi in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica.

I dissidi legati all’assegnazione di un alloggio popolare hanno creato rancori nutriti nei confronti della vittima da parte di suoi parenti, vicini al 44enne. Quest’ultimo si sarebbe attivato per rendere la vita impossibile alla vittima. Le indagini, condotte dai carabinieri e coordinate dalla Procura della Repubblica di Bari, hanno accertato che l’uomo in un primo momento avrebbe preteso la consegna di 30mila euro in contanti dal 61enne poichè, in caso contrario, avrebbe ucciso tutti i componenti della sua famiglia.

Di fronte al rifiuto della vittima, un mese dopo, all’ora di cena, il 44enne, pistola alla mano, avrebbe esploso ad altezza d’uomo alcuni colpi di pistola calibro 38 contro la vetrata in anticorodal della abitazione della vittima che fortunatamente si conficcarono in alcuni mobili della cucina. Sul posto i carabinieri repertarono due ogive deformate che fortunatamente non ferirono le sette persone presenti in casa, tra le quali anche dei bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400