Giovedì 24 Gennaio 2019 | 13:53

NEWS DALLA SEZIONE

Il 14 giugno
Ligabue: parte dallo stadio San Nicola di Bari il tour 2019

Ligabue: parte dallo stadio San Nicola di Bari il tour 2019

 
Nessun feritoq
Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

 
Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 

Villa e centro benessere sequestrati a narcotrafficante

BARI - Si tratta di Antonio Tarantini, condannato recentemente dalla Corte d’Appello di Bari per traffico di sostanze stupefacenti e ritenuto, nell’indagine denominata "Satellite", il braccio destro di Cosimo Zonno, detto "Fusc Fusc", presunto capo clan di Toritto. Beni per un valore di 1 milione: lussuosa villa con piscina e un annesso terreno, quote societarie di un centro benessere, con sede a Toritto e gestito dai familiari
Villa e centro benessere sequestrati a narcotrafficante
BARI - I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito, in base al Codice Antimafia, un decreto di sequestro anticipato di beni mobili e immobili, disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica, a carico di un 45enne, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza e noto alle Forze dell’Ordine.

Si tratta di Antonio Tarantini, condannato recentemente dalla Corte d’Appello di Bari per traffico di sostanze stupefacenti e ritenuto, nell’indagine denominata "Satellite", il braccio destro di Cosimo Zonno, detto "Fusc Fusc", presunto narcotrafficante e capo clan di Toritto. I beni erano stati intestati in modo fittizio ai familiari dell’uomo.

Si tratta di una lussuosa villa con piscina e un annesso terreno, quote societarie di un centro benessere, con sede a Toritto e gestito dai familiari, il tutto per un valore di circa un milione di euro. Le indagini svolte dai carabinieri hanno dimostrato che Tarantini, sebbene disoccupato, manteneva un tenore di vita superiore alle sue reali possibilità economiche, presupposti che hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di disporre il provvedimento di sequestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400