Giovedì 24 Gennaio 2019 | 08:13

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 

Bari, la Muraglia diventa un parco giochi per bimbi

BARI - La notte dei bambini e delle bambine. Domani sera, dalle 21 fino a mezzanotte e mezza, in occasione di «Giocalaluna - Giocalamuraglia» via Venezia, illuminata da duemila lanternine di cartone, sarà aperta e riservata ai piccoli con una serie di eventi creati appositamente per loro. L’appuntamento si rinnova per il settimo anno ed è promosso dal Comune e realizzato dalla cooperativa sociale Progetto città
Bari, la Muraglia diventa un parco giochi per bimbi
BARI - La notte dei bambini e delle bambine. Domani sera, dalle 21 fino a mezzanotte e mezza, in occasione di «Giocalaluna - Giocalamuraglia» via Venezia, illuminata da duemila lanternine di cartone, sarà aperta e riservata ai piccoli con una serie di eventi creati appositamente per loro.

L’appuntamento si rinnova per il settimo anno ed è promosso dal Comune e realizzato dalla cooperativa sociale Progetto città, inserito nel programma del progetto «Parchi aperti». L’iniziativa è stata presentata ieri mattina nel corso di una conferenza stampa con il sindaco e l’assessore al Welfare, Francesca Bottalico.

Quest’anno la passeggiata della Muraglia nella Città vecchia sarà scenario di giochi, teatro di strada, laboratori creativi e manipolativi dedicati alle bambine, ai bambini, agli adolescenti e alle famiglie. Le lanternine saranno distribuite gratuitamente ai bambini e alle bambine.

«Un primo passo verso l’obiettivo di realizzare una città a misura di bambino - ha detto il sindaco - senza tralasciare le esigenze e le specificità delle periferie. Partiamo da questo progetto per poi estenderci nelle periferie. Vogliamo creare concrete occasioni di integrazione sociale e useremo tute le risorse economiche, culturali e sociali, per garantire la nostra presenza nella città».

«Rendere accessibile e diffusa la cultura, l’arte e l’intrattenimento a tutti con un’attenzione particolare alle bambine e ai bambini più svantaggiati, è la nostra priorità - ha detto Francesca Bottalico - questo per far sì che il nostro sistema di Welfare sia capace di garantire il benessere e il diritto dei più piccoli di vivere con spensieratezza la loro infanzia».

«Giocalaluna - ha aggiunto - è un’occasione per riappropriarci dei luoghi della nostra città, dobbiamo tornare a riempire spazi con le nostre relazioni. Vogliamo costruire, insieme, il senso di comunità e garantire una migliore qualità della vita a cominciare dai nuclei familiari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400