Martedì 22 Gennaio 2019 | 18:30

NEWS DALLA SEZIONE

Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 

«Un tetto per tutti» A Bitonto casa accoglienza

BITONTO - Realizzata una struttura in grado di ospitare ogni giorno persone adulte in stato di bisogno. Si lavorerà per favorire un processo di recupero e promuovere il reinserimento sociale degli ospiti
«Un tetto per tutti» A Bitonto casa accoglienza
BITONTO - “Un tetto per tutti” ossia ospitalità e assistenza a persone senza fissa dimora e a quanti si trovano a vivere in grave stato di disagio sociale abitativo. Il progetto, presentato a fine 2011 a Bitonto, in provincia di Bari, è stato inaugurato oggi dopo un periodo necessario alla ristrutturazione di un edificio attiguo alla Fondazione “Opera Santi Medici Cosma e Damiano Bitonto Onlus” e alla creazione di un centro di pronta accoglienza da mettere a disposizione di chi, tra anziani, disabili, immigrati, poveri e senza fissa dimora non ha un posto dove dormire.

L'immobile ristrutturato, nella sua nuova conformazione, è dotato di una zona giorno, una zona notte e locali destinati al segretariato sociale territoriale grazie al quale sarà possibile fornire assistenza legale, mediazione culturale e, in generale, provvedere a tutti i servizi mirati al reinserimento sociale, abitativo e occupazionale degli utenti.
Grazie a questo nuovo centro intitolato a “Daniela De Santis”, sarà possibile ospitare ogni giorno 7 persone adulte e gli operatori lavoreranno anche per favorire un processo di recupero promuovendo allo stesso tempo il reinserimento sociale degli ospiti. L'opera, del valore di oltre cinquecentomila euro, è stata realizzata grazie all’impegno della Fondazione Santi Medici, della Regione Puglia e di Enel Cuore.

I lavori sono stati seguiti dall’Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare Puglia (ARCA).

All'inaugurazione del progetto è prevista la partecipazione di Don Ciccio Savino, presidente della Fondazione SS. Medici, Giuliano Poletti, Ministro Del Lavoro, Antonio Nunziante, Prefetto di Bari, Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia, S.E. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari e Bitonto, Michele Abbaticchio, Sindaco di Bitonto, Novella Pellegrini, Segretario Generale Enel Cuore Onlus, Sabino Lupelli, Direttore Generale Arca Puglia, Anna Maria Candela Dirigente della Regione Puglia.

“Questo intervento che Enel ha sostenuto con un contributo di 140mila euro – ha detto Novella Pellegrini, segretario generale Enel Cuore Onlus – vuole dare importanza a tutto ciò che riguarda i servizi sul territorio. Questo centro offrirà accoglienza e assistenza alle persone in difficoltà con un livello di innovazione, sostenibilità e impatto ambientale in linea con i principi di modernità che Enel sostiene”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400