Venerdì 18 Gennaio 2019 | 21:29

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Il caso Gibbanza
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 
L'evento
Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

Bari, in arrivo in Fiera 860 delegati e 1.500 ospiti per il congresso nazionale Cgil

 
Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 

«Sono di Famiglia Cristiana» e truffa madre superiora

BARI - Fingendosi un giornalista di Famiglia Cristiana, ha visitato con un pretesto il santuario di San Cosma di Conversano, in provincia di Bari, e alla fine, nel corso di un colloquio con la Madre Superiora, ha chiesto alla vittima di prestargli 35 euro per pagare una multa per divieto di sosta elevata a suo carico poco prima dalla Polizia Municipale
«Sono di Famiglia Cristiana» e truffa madre superiora
BARI - Fingendosi un giornalista di Famiglia Cristiana, ha visitato con un pretesto il santuario di San Cosma di Conversano, in provincia di Bari, e alla fine, nel corso di un colloquio con la Madre Superiora, ha chiesto alla vittima di prestargli 35 euro per pagare una multa per divieto di sosta elevata a suo carico poco prima dalla Polizia Municipale, in realtà mai contestatagli.
La suora ha dato il denaro al truffatore che si è allontanato. La donna, resasi conto di essere stata raggirata, ha chiesto aiuto ai carabinieri che, alla fine, sono giunti all’identificazione del giovane, un milanese in «trasferta», peraltro non nuovo a tali condotte in tutta Italia, e lo hanno deferito all’Autorità Giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400