Sabato 17 Aprile 2021 | 10:51

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
la decisione
Bari, Parco della giustizia escluso dalla grandi opere: «Grave disattenzione verso emergenza gravissima»

Bari, Parco della giustizia escluso dalle grandi opere: «Grave disattenzione verso emergenza gravissima»

 
La città dei bambini
Bari, pronte a Japigia le giostrine per l'infanzia

Bari, pronte a Japigia le giostrine per l'infanzia

 
Serie C
Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

 
L'emergenza
Policlinico Bari, vaccini anti Covid a pazienti con malattie rare. Domani dosi ad autistici over 16

Policlinico Bari, vaccini anti Covid a pazienti con malattie rare
Domani dosi ad autistici over 16

 
il documento
Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

Popolare di Puglia e Basilicata, assemblea soci approva bilancio 2020

 
Covid
Bari, tamponi per il personale dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali

Bari, tamponi per il personale dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali

 
I numeri
Covid, da quando c'è la zona rossa nel Barese 4 sanzioni ogni ora

Covid, da quando c'è la zona rossa nel Barese 4 sanzioni ogni ora

 
L'emergenza
Bari, attesa di ore per la consegna dei vaccini ai medici di base

Bari, attesa di ore per la consegna dei vaccini ai medici di base

 
Nel Barese
Altamura, minore ha in casa eroina, cocaina e una pistola: scoperto dai carabinieri

Altamura, minore ha in casa eroina, cocaina e una pistola: scoperto dai carabinieri

 
La storia
Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

 
Materaindagini cc
Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

 
Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

Lotta al virus

Vaccini in trasferta: l'ira di quattro sindaci del Barese

Gioia del Colle, Turi, Casamassima e Santeramo bocciano i criteri della Asl di adibire il palazzetto solo a Sammichele

Vaccini in trasferta: l'ira di quattro sindaci del Barese

«Perché Sammichele? Perché solo Sammichele ha un palazzetto trasformato in centro per le vaccinazioni, quando potremmo averlo tutti? Devono dirci quali sono le difficoltà: non abbiamo personale? Non ci sono vaccini? Diteci le cose come stanno». Il sindaco di Turi, Tina Resta, non usa mezzi termini per rappresentare il suo disappunto in merito all’hub vaccinale nella conferenza stampa convocata giovedì sera a Gioia nel palazzetto dello sport dai sindaci di Gioia, Casamassima, Santeramo e Turi. E Resta si spinge sino a ipotizzare «una visione sammichele-centrica».
Insomma, i sindaci proprio non digeriscono che la più piccola tra le città di un comprensorio sia il baricentro verso cui far convergere 60mila abitanti per la vaccinazione di massa. Ormai, ciascun Comune, questo il ragionamento, è dotato di palazzetti dello sport e strutture idonee e di volontari. Perché, dunque, questa la domanda, costringere città con maggior numero di abitanti a un esodo verso una comunità di poco più di 6mila abitanti?
Diverso il discorso per Santeramo, anche se identico nella sostanza. I cittadini santermani, per vaccinarsi, devono recarsi ad Altamura o addirittura a Gravina.


Il sindaco di Gioia Giovanni Mastrangelo, puntualizza: «Noi quattro sindaci avevamo offerto la disponibilità alla direzione generale Asl e alla direzione del dipartimento per ospitare la campagna in strutture come quella in cui siamo e dare un supporto logistico. La decisione dell’Asl comporta un disagio per la popolazione». E continua: «Per eseguire i tamponi ci sono stati spostamenti di persone con sintomi Covid. Lo spostamento di cittadini verso un hub in una sede diversa crea problemi». E ancora: «Dobbiamo spiegare ai cittadini perché sia più facile spostare 28mila persone verso un Comune che ne ha 6mila e non il contrario».


Parla di una scelta non concertata e non condivisa. E il sindaco di Turi aggiunge: «L’Asl ha deciso un punto vaccinazioni ogni 65mila abitanti, ci saremmo aspettati come punto unico Gioia, essendo il Comune con maggior numero di abitanti. Perché Sammichele? - sbotta - Non ha senso avere queste continue restrizioni, divieti, perché la gente è stanca, e poi vedere persone che da Gioia, Turi o Casamassima vanno a Sammichele. Si sposterebbero quasi 50mila persone».
La scelta della Asl torna nel mirino: «Il dipartimento Asl ha effettuato sopralluoghi nei nostri Comuni quasi condividendo il contesto strutturale nel quale allestire un hub vaccinale. Poi, di colpo, sono scomparsi». Giuseppe Nitti, sindaco di Casamassima, conferma: «Non abbiamo condiviso la scelta di individuare l’hub di vaccinazione di massa a Sammichele. Noi siamo stati coinvolti da una richiesta dell’Asl per porre a disposizione delle strutture pubbliche.

A seguito dei sopralluoghi non ha fatto seguito alcuna risposta. Abbiamo appreso dai social che era stato individuato Sammichele. Un secondo dopo, i sindaci sono stati sottoposti a un ferocissimo linciaggio mediatico da parte dei propri concittadini». E rivela: «Ho aperto un’interlocuzione con il direttore generale Asl e il presidente della Regione, Michele Emiliano. Abbiamo ricevuto rassicurazioni che nei nostri 4 Comuni e in tutti i Comuni che ne hanno fatto richiesta saranno previsti hub straordinari per la vaccinazione».
Poi Filippo Flavio Baldassarre, primo cittadino di Santeramo: «Da lunedì i cittadini di Santeramo hanno iniziato a prenotare la propria dose e hanno notato che la sede era Altamura o Gravina. Ha avuto inizio un tam tam di messaggi via Facebook al sindaco o addirittura una sequela di telefonate per protestare. Una protesta legittima perché a Santeramo a febbraio abbiamo messo a disposizione del dipartimento di prevenzione un centro di prima accoglienza validato dal dipartimento. La decisione della Asl mi ha completamente spiazzato. Ho dovuto prendere posizione. Dobbiamo - conclude - dare risposte a parrucchieri, estetisti, titolari di palestre, commercianti, persone del mondo della cultura fermi e non comprendono questa distonia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie