Mercoledì 28 Ottobre 2020 | 03:15

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
Il caso
Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

 
Il virus
Covid 19 in Puglia, il 118 di Bari sommerso di chiamate: 1400 al giorno

Covid 19 in Puglia, il 118 di Bari sommerso di chiamate: 1400 al giorno

 
Sanità
Emergenza Covid 19: a Terlizzi da domani pronti altri 40 posti letto

Emergenza Covid 19: a Terlizzi da domani pronti altri 40 posti letto

 
La novità
Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

 
La curiosità
Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

 
Il primato
Emergenza Covid, aeroporto Bari è il migliore tra i medio-grandi per assistenza

Emergenza Covid, aeroporto Bari è il migliore tra i medio-grandi per assistenza

 
L'iniziativa
Covid, dal Politecnico Bari arriva Lala Mask: una mascherina più leggera e riciclabile

Covid, dal Politecnico Bari arriva Lala Mask: una mascherina più leggera e riciclabile

 
Lotta al virus
Modugno, mascherine senza confini il dono dei residenti indiani

Modugno, mascherine senza confini il dono dei residenti indiani

 
Il caso
Bari, uccise la ex e nascose il corpo in una fabbrica abbandonata: il processo

Bari, uccise la ex e nascose il corpo in una fabbrica abbandonata: il processo

 
Il caso
Bari, la lettera: «Mio figlio prigioniero di barriere informatiche»

Bari, la lettera: «Mio figlio prigioniero di barriere informatiche»

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
FoggiaLa lite
Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

 
TarantoLa denuncia
M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

 
PotenzaIl caso
Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

 
MateraIl virus
Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

 
LecceLe dichiarazioni
Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

 
Brindisinel Brindisino
Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 

i più letti

L'udienza

Processo Pop Bari, in 1.500 chiedono di costituirsi parte civile contro Jacobini

Banca Popolare di Bari, Tribunale sospende multe Consob

Ha superato quota 1.500 il numero degli azionisti della Banca popolare di Bari (BpB) che hanno chiesto di costituirsi parte civile nel processo sul crac che a dicembre ha portato al commissariamento dell’istituto di credito e che oggi vede imputati gli ex amministratori Marco e Gianluca Jacobini, padre e figlio rispettivamente ex presidente ed ex co-direttore, accusati di falso in bilancio, falso in prospetto, false comunicazioni sociali e ostacolo alla vigilanza. Nell’aula 'bunker' di Bitonto, ex sezione distaccata del Tribunale e la più grande aula di cui dispone la giustizia barese, gli avvocati sono stati convocati in ordine alfabetico e scaglionati ad ore, per evitare assembramenti.

Indossando mascherine e sottoponendosi all’ingresso a misurazione della temperatura, i legali provenienti da tutta Italia hanno depositato uno alla volta l’atto di costituzione per conto delle centinaia di azionisti finiti sul lastrico, famiglie che si sono viste sfumare i risparmi di una vita e che oggi chiedono giustizia. All’udienza, a rappresentare l’accusa, hanno partecipato il procuratore facente funzione Roberto Rossi e il sostituto Federico Perrone Capano.

I legali degli azionisti hanno chiesto anche la citazione della banca come responsabile civile, mentre la nuova amministrazione dello stesso istituto di credito ritiene di essere parte lesa, e chiederà i danni morali e di immagine alla reputazione della banca. Oltre agli azionisti e all’istituto di credito, hanno chiesto di costituirsi come parte civile diverse associazioni di consumatori e sindacati. Le circa mille parti civili che oggi hanno chiesto di entrare nel processo si aggiungono alle 435 che già lo avevano fatto all’udienza del 16 luglio, celebrata in un’aula del palagiustizia di via Dioguardi e subito sospesa per l'elevato numero di parti che non consentiva il rispetto delle norme di distanziamento anti-Covid.

Così il presidente del collegio, il giudice Marco Guida, ha deciso di diluire l’udienza in tre giornate consecutive, fino a sabato mattina. Quando si conoscerà l’esatto numero di parti costituite, potenzialmente decine di migliaia quanti sono gli azionisti, si procederà alla scelta di una sede definitiva sufficientemente grande da ospitare tutti. La ricerca è già cominciata e nei giorni scorsi i vertici degli uffici giudiziari baresi hanno lanciato un appello alle istituzioni locali perché li aiutino nella individuazione di una struttura adatta. Al momento le ipotesi sono cinema e teatri, ma anche la Fiera del Levante.

«Mi risultano enormi sforzi per trovare una sede idonea. Noi abbiamo voglia di fare questo processo, ovviamente per dimostrare l’estraneità agli addebiti - ha detto l’avvocato Francesco Paolo Sisto, co-difensore degli imputati - . Vi è una necessità di celebrarlo per tutti coloro che hanno interesse ad una definizione puntuale, chiara e netta di una vicenda come quella della Banca popolare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie