Martedì 11 Agosto 2020 | 11:42

NEWS DALLA SEZIONE

LA TRAGEDIA
Ruvo, malore fatale in spiaggia per un 82enne

Specchiarica, malore fatale in spiaggia per un 82enne di Ruvo di Puglia

 
LA FASE 3

Bari, ai dipendenti comunali il telelavoro fa bene: crollati i giorni di malattia

 
polizia locale
Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

 
La decisione
Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

 
Il lungomare di Bari Vecchia
I moli Sant'Antonio e San Nicola a Bari si rifanno il look: ok al progetto per la riqualificazione

I moli Sant'Antonio e San Nicola a Bari si rifanno il look: ok al progetto per la riqualificazione

 
SANITÀ
Da Gravina a Castellana: ecco 40mila euro per la ricerca

Da Gravina a Castellana: ecco 40mila euro per la ricerca

 
L'appello
Sei casi positivi di Covid 19 da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

Covid 19, sei casi positivi da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
Il video
L'ultima cena del Continental a Bari: i clienti cantano «Senza te» e lo chef si commuove

L'ultima cena del Continental a Bari: i clienti cantano «Senza te» e lo chef si commuove

 
L'INTERVISTA
Michielin: il mio show «distanziato», ma come se fossimo allo stadio

Parola di Francesca Michielin: «il mio show «distanziato», ma come se fossimo allo stadio»

 
Criminalità
Bitonto, armati di pitsola rapinano auto a 3 donne che fanno benzina

Bitonto, armati di pistola rapinano auto a 3 donne che fanno rifornimento di benzina

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIL RACCONTO
Nella Murgia di notte fino all'alba con Federico

Nella Murgia di notte fino all'alba con Federico

 
Leccetragedia nel Salento
Marina di Alliste, 79enne muore in mare: corpo trovato dai bagnanti

Marina di Alliste, 79enne muore in mare: corpo trovato dai bagnanti

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 
FoggiaRIQUALIFICAZIONE
San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

 
BariLA TRAGEDIA
Ruvo, malore fatale in spiaggia per un 82enne

Specchiarica, malore fatale in spiaggia per un 82enne di Ruvo di Puglia

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 

i più letti

le indagini

Molfetta, si spararono in strada lo scorso febbraio: arrestati 2 giovani

Il conflitto a fuoco avvenne il 23 febbraio in via San Giovanni: Gli arrestati sono un 22enne e un 24enne del posto, con precedenti penali

«Sono quelli della discoteca»Molfetta, l'indagine lampo

MOLFETTA - Due giovani sono finiti in manette, dopo sei mesi di indagini, accusati di essere i protagonisti del conflitto a fuoco del 23 febbraio scorso in via San Giovanni a Molfetta.

Si tratta di un 22enne e un 24enne del posto, con precedenti penali, fra le altre cose per stupefacenti. Alle 17 di quel pomeriggio, i Carabinieri ricevettero una segnalazione per una sparatoria, ma giunti sul posto trovarono soltanto i bossoli esplosi di una pistola.

Dopo aver esaminato anche i filmati delle telecamere presenti in zona, i militari sono riusciti a ricostruire l’accaduto e a risalire ai due giovani. Secondo le indagini, la loro acredine reciproca si era sfogata in quel conflitto a fuoco, sparando colpi di pistola incuranti del fatto che per la strada vi fossero diversi passanti, anche donne e bambini.

Un’acredine pericolosa per gli inquirenti, non soddisfatta neanche da quella sparatoria, visto che due giorni dopo uno dei due esplose altri colpi d’arma da fuoco all’indirizzo dell’altro, residente al quinto piano di una palazzina popolare alla periferia della città. Un’animosità datata: già nel 2018, il maggiore sparò e ferì gravemente il più giovane, episodio per il quale era già stato condannato in primo grado.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie