Venerdì 10 Aprile 2020 | 02:45

NEWS DALLA SEZIONE

La sinergia
Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

 
L'idea
Pasqua, al via la campagna #balconifioriti di Coldiretti Puglia

Pasqua, al via la campagna #balconifioriti di Coldiretti Puglia

 
La lettera
Pasqua, il vescovo ai detenuti di Bari: «Non siete soli, prego per voi»

Pasqua, il vescovo ai detenuti di Bari: «Non siete soli, prego per voi»

 
Musica
Modugno, la disabilità? Un valore aggiunto nella musica del maestro Caruso

Modugno, la disabilità? Un valore aggiunto nella musica del maestro Caruso

 
Il parto
Bari, fiocco azzurro al Miulli, nato bimbo da mamma positiva al Covid-19: stanno bene

Bari, fiocco azzurro al Miulli, nato bimbo da mamma positiva al Covid-19: stanno bene

 
sanità
Coronavirus, Asl Bari: via sperimentazione test sierologici su operatori 118

Coronavirus, Asl Bari: via sperimentazione test sierologici su operatori 118

 
Il dono
Coronavirus, Bari calcio invia la maglia numero 10 al ricercatore Gambotto

Coronavirus, Bari calcio invia la maglia numero 10 al ricercatore Gambotto

 
sanità
Altamura, «A 67 anni ho rimesso il camice»

Coronavirus, parla medico originario di Altamura, «Ero in pensione, a 67 anni ho rimesso il camice»

 
cucina
Bari, Claudio e Brigida sfidano la recessione inventando il gusto etnico a domicilio

Bari, Claudio e Brigida sfidano la recessione inventando il gusto etnico a domicilio

 
Convivere con l’emergenza
Bari San Nicola, il virus cancella la festa. Dopo i riti pasquali salta pure la sagra

Bari, San Nicola, il virus cancella la festa. Dopo i riti pasquali salta pure la sagra

 

Il Biancorosso

L’iniziativa
«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sinergia
Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

 
FoggiaStorie di ordinario coraggio
Foggia, due sorelle nel reparto Covid della Casa Sollievo: «Nel dolore abbiamo trovato la speranza»

Foggia, due sorelle nel reparto Covid della Casa Sollievo: «Nel dolore abbiamo trovato la speranza»

 
TarantoSanità
Covid 19 a Taranto, Melucci: «Piano ospedaliero Puglia? È fragile»

Covid 19 a Taranto, Melucci: «Piano ospedaliero Puglia? È fragile»

 
PotenzaLa lettera
Potenza, la scuola al tempo del Covid, parla un'alunna «Grazie prof, senza di voi saremmo persi»

Potenza, la scuola al tempo del Covid, parla un'alunna «Grazie prof, senza di voi saremmo persi»

 
Leccenel salento
Coronavirus, Porto Cesareo: nessuna ordinanza di chiusura a Pasqua e Pasquetta, sindaco invita alla serrata

Coronavirus, Porto Cesareo: nessuna ordinanza di chiusura a Pasqua e Pasquetta, sindaco invita alla serrata

 
MateraImmagini del «belpaese»
Bernalda, Ford Coppola sogna l’Italia e spegne 81 candeline

Bernalda, Ford Coppola sogna l’Italia e spegne 81 candeline

 
BrindisiSi teme un focolaio in carcere
Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

 
Batsport
Barletta, «Stop e niente gare ma c’è lo streaming»

Barletta, parla campionessa di scacchi: «Stop e niente gare ma c’è lo streaming»

 

i più letti

sanità

Policlinico Bari, nel blocco Asclepios apre zona d'attesa esito tampone. Dg Migliore: «Risolto problema del freddo»

Alcuni degenti avevano raccontato alla «Gazzetta» di aver dovuto dormire con maglioni e giubbotti

Policlinico Bari, nel blocco Asclepios apre zona d'attesa esito tampone. Dg Migliore: «Risolto problema del freddo»

La trasformazione del plesso di Asclepios del Policlinico di Bari in ospedale dedicato al Covid-19 procede a ritmi serrati. Lunedì sono stati trasferiti 25 pazienti dal reparto «Infettivi» al nuovo reparto specializzato nella cura anti-Coronavirus e c’è stato qualche inconveniente: alcuni degenti raccontano alla «Gazzetta» di un trasferimento avventuroso e soprattutto di aver dormito con maglioni e giubbotti per l’assenza del riscaldamento nelle stanze.

Il quadro dell’avvio della nuova struttura è molto complesso, e i dettagli dell’operazione sono spiegati da Giovanni Migliore, direttore generale del Policlinico: «Quello che stiamo facendo è sotto gli occhi di tutti. Stiamo realizzando un ospedale dedicato al covid-19 in sette giorni. Ci sono stati e ci saranno dei disagi. Siamo impegnati nel migliorare la cura dei pazienti: ne avevamo in barella a malattie infettive e abbiamo accelerato il trasferimento per ragione di necessità». Per il manager «il monoblocco di Asclepios consentirà, se non ci sarà un picco esponenziale, di ritrovare respiro nella gestione dei pazienti».
La rivoluzione attuata in pochi giorni è sintetizzabile in questi numeri: «Abbiamo allestito e attrezzato qualcosa come 40 posti di rianimazione. Ne avevamo - specifica Migliore - 8 più 4. Ora abbiamo la possibilità di arrivare a 130 ma ci mancano i ventilatori. In questi posti già attrezzati abbiamo messo la sub-intensiva Covid, integrata con ventilatori e rianimatori».
La novità è l’allestimento di un piano (il quinto) dedicato alla «zona grigia», ovvero ai pazienti sottoposti a tampone e in attesa dell’esito dell’esame: «Prima avevamo dedicato a questi pazienti con diagnosi incerta un’area all’interno del piano terra (ex medicina d’urgenza e cardiologia d’urgenza). Ora abbiamo l’ultimo piano ad hoc».

Migliore riconosce che, in questa fase, si possano verificare imprevisti, ma l’ampliamento dei posti letto Covid e il miglioramento degli spazi per le cure sono la stella polare: «Ora abbiamo già aperto due piani con 120 posti. Qualcuno ha lamentato l’assenza del pasto, o il pasto freddo: questo deriva dalla richiesta di sicurezza dei percorsi anche per chi assicura i pasti. Il fornitore ha introdotto i vassoi monouso. Il riscaldamento? Ora funziona perfettamente. Sono intervenuti i manutentori aumentando la temperatura. Era imprendibile il gelo a fine marzo».

L’ultima considerazione di Migliore è sulle dotazioni dei dispositivi individuali di sicurezza per gli operatori: «Ci atteniamo alle linee di indirizzo stilate dal professor Lopalco. Abbiamo una control-room, presidiata dalla direzione sanitaria. La carenza dei Dpi non sono io a sottolinearla. Noi ci abbiamo pensato con acquisti per un milione di euro spesi in una settimana. Prima spendevamo 100mila euro in un anno. Aprendo Asclepios, nel rispetto della normativa, abbiamo assicurato a coloro che sono esposti i dispositivi e abbiamo adottato norme in linea con regolamenti nazionali e internazionali. Non ci sono lavoratori che non hanno auto il dispositivo previsto. Siamo in prima linea con i nostri professionisti e operatori, senza risparmiarci, per noi e per i nostri cari casa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie