Domenica 16 Maggio 2021 | 09:53

NEWS DALLA SEZIONE

La crisi in israele
Gerusalemme, il racconto di una cooperante barese

Gerusalemme, il racconto di una cooperante barese

 
In città
Primo weekend in zona gialla a Bari: Ikea presa d'assalto, lunghe code per entrare

Primo weekend in zona gialla a Bari: Ikea presa d'assalto, lunghe code per entrare

 
Lotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
Arte
Giornate Fai a Bari, Emiliano: «caserma Rossani simbolo di rinascita». Le immagini dall'alto

Giornate Fai a Bari, Emiliano: «caserma Rossani simbolo di rinascita». Le immagini dall'alto

 
Il caso
Covid, passi avanti nella ricerca a Bari: la genetica potrebbe influenzare infezione

Covid, passi avanti nella ricerca a Bari: la genetica potrebbe influenzare infezione

 
Il caso
Arsenale ad Andria dell'ex gip De Benedictis: lunedì interrogatori a magistrato e militare

Arsenale ad Andria dell'ex gip De Benedictis: lunedì interrogatori a magistrato e militare. Indagati pericolosi per la collettività

 
La novità
Inaugurata tenda test rapidi in stazione a Bari, Decaro: «Comunità vuole ripartire anche con screening»

Inaugurata tenda test rapidi in stazione a Bari, Decaro: «Comunità vuole ripartire anche con screening»

 
La novità
Bari, il Mercato del pesce e il Margherita diventano patrimonio comunale

Bari, il Mercato del pesce e il Margherita diventano patrimonio comunale

 
Nel Barese
Valenzano, dopo il furto del trattore la coop chiede aiuto alla comunità

Valenzano, dopo il furto del trattore la coop chiede aiuto alla comunità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa crisi in israele
Gerusalemme, il racconto di una cooperante barese

Gerusalemme, il racconto di una cooperante barese

 
PotenzaIl caso
Potenza, ladro ammanettato a un palo: la foto fa il giro del web

Potenza, ladro ammanettato a un palo: la foto fa il giro del web

 
LecceIl caso
Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

 
BariLotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
BatIl percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
MateraI dati
Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

 

i più letti

Il processo

Bari, sequestrarono 21enne per debito di gioco: chieste 7 condanne

La richiesta della Dda è di 20 anni di reclusione per i componenti di un gruppo che il 18 novembre 2018 prese in ostaggio un giovane di Noci nipote del debitore

Tribunale, toga

BARI - Fecero irruzione in casa di un 21enne di Noci, Valerio Locorotondo, e sotto la minaccia di armi lo presero in ostaggio, incappucciandolo e portandolo in casa di uno di loro, dove lo chiusero in uno sgabuzzino e lo legarono ad una sedia. Lì il 21enne fu trovato e liberato dai carabinieri  la mattina successiva. La Dda di Bari, per quell'episodio, ha chiesto sette condanne alla pena di 20 anni di reclusione per altrettanti personaggi già noti di Noicattaro e Adelfia accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione, rapina aggravata e detenzione di armi e munizionamento comuni e da guerra. Secondo le indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Marco D’Agostino, gli imputati avrebbero preteso dallo zio del 21iemme rapito il pagamento di 50mila euro per un debito di droga. Per questo motivo, la sera del 18 novembre 2018, attuarono il rapimento. 

Agli imputati sono contestate anche due rapine aggravate avvenute la sera prima del sequestro di persona nella panetteria gestita dal padre e dallo zio del ragazzo, Angelo e Paolo Locorotondo, e poi nell’abitazione del primo. Nel primo episodio i due fratelli Locorotondo sarebbero stati picchiati con calci e pugni e derubati di due furgoni. Nel secondo caso il padre e la compagna 18enne di Valerio sarebbero stati minacciati con un kalashnikov, il padre anche colpito con il calcio dell’arma, allo scopo di derubare l’appartamento. Sarebbero però stati messi in fuga dai carabinieri, chiamati da un familiare, e cinque di loro arrestati in flagranza poco dopo. Si tratta dei fratelli Luigi e Nicola Annoscia, i fratelli Carmine e Cristofer Manzari e Pasquale Lorusso, tuttora in carcere. Le indagini hanno successivamente consentito l’identificazione degli altri due, Giuseppe Porcelli e Vittorio Rotondi. Il processo, che si sta celebrando con il rito abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Bari Antonella Cafagna, proseguirà il 28 aprile con le arringhe difensive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie