Martedì 23 Aprile 2019 | 20:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
le proposte dell’anas
Tangenziale da «liberare» tre opzioni da Bari a Mola

Tangenziale da «liberare» tre opzioni da Bari a Mola

 
Nuovi collegamenti
Bari più vicina ad Atene: da giugno voli diretti per la capitale greca

Bari più vicina ad Atene: da giugno voli diretti per la capitale greca

 
Lotta alla droga
Monopoli, nascondeva nel giardino di casa cocaina e olio di hashish: in manette 33enne

Monopoli, nascondeva nel giardino di casa droga e olio di hashish: in manette 33enne

 
Tutta colpa dello Scirocco
Conversano, vento forte: volano le tegole dalla Cattedrale

Conversano, vento forte: volano le tegole dalla Cattedrale

 
La raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
Degrado in città
Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

 
Gli eventi in città
Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

 
Il video
Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

 
La tragedia
Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
FoggiaSull'Isola di Capraia
Migranti, 17 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro donne e bambini

Migranti, 18 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro bimbo paraplegico

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

È originaria della provincia

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

La donna, che ha agito senza complici, ha confessato

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

(foto Luca Turi)

La polizia di Bari ha individuato la responsabile degli atti vandalici della notte tra il 10 e l'11 gennaio, in cui sono stati dati alle fiamme una ventina di cassonetti nel centro della città, nei quartieri Murat, Libertà e Madonnella. Grazie alle telecamere di videosorveglianza è stata individuata la responsabile, una donna di 36 anni della provincia, che già nei giorni precedenti è stata protagonista di un episodio analogo in un comune limitrofo. La 36enne ha agito senza complici e senza un'evidente motivazione: ha confessato di essere arrivata a Bari poche ore prima e di aver girovagato senza meta. Quando si accorgeva di non essere vista, estraeva due accendini e dava alle fiamme i rifiuti cartacei nel relativo bidone. È stata denunciata per danneggiamento seguito da incendio e interruzione di pubblico servizio.

I RINGRAZIAMENTI DEL SINDACO - «Ringrazio a nome della città di Bari la Squadra Mobile e tutti i funzionari dello Stato che in meno di 12 ore sono venuti a capo della vicenda individuando l’autore degli incendi, che ricordiamo per fortuna non hanno causato danni gravi ad altre cose, vista la posizione dei cassonetti. Grazie alla rete di video sorveglianza cittadina, che può contare su dispositivi di ultima generazione sia pubblici sia privati, le indagini si sono risolte a strettissimo giro». Lo ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, dopo avere appreso che la polizia ha individuato e denunciato la responsabile dell’incendio di 17 cassonetti della raccolta differenzia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400