Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 06:46

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 

L'iniziativa

Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

Lo spazio di via Aldo Moro potrà ospitare tutti i piccoli, senza distinzioni

Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

Il parco urbano di via Aldo Moro ha incrementato il suo arredo con nuove giostrine inclusive per bambini disabili. Nei giorni scorsi è stata portata a termine l’installazione delle nuove strutture di gioco, con la soddisfazione espressa dal sindaco Roberto Romagno: «È gratificante sapere di aver dato la possibilità a tutti i bambini, soprattutto a coloro che soffrono di disabilità, di poter giocare all’aria aperta».
Un progetto che è stato reso possibile realizzare grazie anche ad un finanziamento di 10mila euro arrivato dalla Regione (cui si è aggiunta una cifra quasi identica prelevata dal bilancio comunale): il Comune, infatti, si è piazzato al primo posto della graduatoria del bando di gara regionale per l’adeguamento dei parchi comunali alle esigenze dei bambini con disabilità, precedendo gli altri unici ventiquattro comuni pugliesi ammessi a finanziamento.

«La Regione ha riconosciuto - sottolinea Romagno - la forza del nostro progetto assegnando il massimo del punteggio alla proposta inoltrata dagli uffici comunali».
Nello specifico, sono state installate giostrine utilizzabili da utenti con qualsiasi tipo di disabilità (motorio, sensoriale e intellettivo), strutture realizzate nelle aree del parco già attrezzate per normodotati permettendo così a tutti i bambini di giocare e stare insieme allo stesso modo e nello stesso luogo». «Questa - spiega il sindaco - è la realizzazione del concetto di inclusione in cui l’amministrazione comunale ha creduto fortemente, tanto da partecipare a questa iniziativa con una quota di cofinanziamento importante pur di raggiungere l’obiettivo». Dopo aver installato le nuove giostrine, il sindaco rivolge una esortazione direttamente ai cittadini: «Abbiamo bisogno del vostro aiuto - è il suo appello -: chiediamo a tutti di attivare quel senso civico troppo spesso sopito e custodire queste strutture, preziose non perché nuove, ma perché danno la possibilità a tutti i bambini di giocare». Un invito dunque anche a vigilare per evitare eventuali atti vandalici ai danni dei nuovi giochi inclusivi, un rischio sempre incombente nonostante sia nel parco che in altri luoghi «sensibili» della città sia stata negli ultimi tempi implementata la videosorveglianza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400