Giovedì 21 Marzo 2019 | 10:30

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
A Bari
Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
La «Rendella»
Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

 
Di Corrado Veneziani
Bari, per la giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

Bari, per le giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

 
Alla Casa del Popolo di Bari
Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

 
L'operazione dei cc
Acquaviva, tenta di rapinare due farmacie con pistola giocattolo: arrestato

Acquaviva, tenta di rapinare due farmacie con pistola giocattolo: arrestato

 
Il caso
Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

 
L'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 
BatÈ intervenuta la polizia
Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

 
BariL'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 
LecceA lecce
Statua S.Oronzo, procede restauro: «È molto deteriorata»

Statua S.Oronzo, procede restauro: «È molto deteriorata»

 
MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Il provvedimento

Bari, sequestrati beni per 60 milioni a banda che assaltava bancomat in Francia

Operazione di Polizia e Guardia di Finanza su decreto emesso dal tribunale su richiesta del questore

Bari, sequestrati beni per 60 milioni a banda che assaltava bancomat in Francia

La Polizia di Stato di Bari e la Guardia di Finanza hanno eseguito un provvedimento di sequestro anticipato di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un valore di circa 60 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Bari su proposta del Questore di Bari. I beni sequestrati comprendono un appartamento a Palo del Colle (Ba), due ville a Bari Palese; 6 terreni agricoli a Bitonto e Bari-Palese; 2 bar a Bitonto; una quota di partecipazione in una società a responsabilità limitata nonché un intero compendio aziendale costituito da beni in comodato d’uso; 2 auto, numerosi buoni fruttiferi bancari e postali e conti correnti.

Il provvedimento riguarda una indagine culminata il 18 marzo dell'anno scorso con otto arresti eseguiti dalla squadra mobile di Bari in collaborazione con la gendarmeria di Lille (Francia) nei confronti di sette pregiudicati di Bitonto e Palo del Colle e di una donna, moglie di una di loro, accusate di aver messo a segno una serie di colpi ai bancomat nel nord della Francia. Gli arrestati rispondevano di associazione per delinquere finalizzata al compimento furti in territorio francese, nelle città di Laon, Saint-Pathus, Witry les Reims, Bondoufle e Clécy.

Partivano il lunedì dalla Puglia e raggiungevano la Francia dove rapinavano i bancomat eludendo le telecamere di videosorveglianza danneggiandole con le mazze, oppure coprendone l’obiettivo con vernice spray. Ogni venerdì rientravano a casa con un nuovo bottino: in cinque colpi avrebbero raggiunto la cifra di 200mila euro. E’ quanto hanno accertato polizia e guardia di finanza che hanno eseguito, a Bari e in provincia, un provvedimento di sequestro anticipato di beni, mobili e immobili, per un valore di 60 milioni, nei confronti di quella che gli inquirenti hanno definito una agguerrita banda di rapinatori. Si tratta di cinque persone con precedenti di polizia, presunti appartenenti a una associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati ai danni di Bancomat in diverse località italiane, estere, e in particolar modo in Francia.
I cinque uomini, traditi dalle impronte digitali su un piccone abbandonato dopo una rapina, erano sconosciuti al fisco. "Persone che non svolgono alcuna attività e che gestiscono un patrimonio di svariati milioni di euro», ha spiegato il comandante provinciale della Guardia di Finanza, generale Nicola Altiero, in conferenza stampa. Il Questore di Bari, Carmine Esposito, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con la Guardia di Finanza e con le forze di polizia internazionali. Un’attività d’indagine attraverso cui, ha spiegato, «si è evidenziato lo spessore criminale del gruppo e la sua pericolosità sociale». Tra i beni mobili e immobili sequestrati ci sono anche un compendio aziendale di una società di carrozzerie per autoveicoli, due attività di ristorazione-bar, e numerosi conti correnti bancari e postali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400