Giovedì 19 Settembre 2019 | 21:09

NEWS DALLA SEZIONE

Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 
Arte
Molfetta si trasforma in capitale della scultura

Molfetta si trasforma in capitale della scultura

 
L'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
La sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

L'operazione

Monopoli, presi due trafficanti: scaricavano 1500 chili di droga

I due, brindisini poco più che ventenni, hanno tentato la fuga via mare, ma lo scafo si è schiantato. Il valore della droga ammonta a 14 milioni

Monopoli, presi due trafficanti: scaricavano 1500 chili di droga

MONOPOLI - Stavano scaricando una tonnellata e mezza di droga, tra marijuana e hashish, al limite Sud della costa barese tra Monopoli e Fasano a ridosso della località Torre Canne, quando i Carabinieri della compagnia di Monopoli sono intervenuti per arrestarli in flagranza di reato.
I due, poco più che ventenni e originari della provincia di Brindisi, sono giunti nella notte sulla costa Nord di Fasano, quasi al confine con il territorio di Monopoli, a bordo di un gommone di 15 metri fornito di due potenti motori fuoribordo da 300 cavalli l’uno.

Appena approdati sulla costa i due hanno dato inizio allo sbarco degli stupefacenti, ignari di essere osservati a distanza dai militari dell’Arma. Mentre stava per scattare l’operazione degli uomini al comando del capitano Emanuele d’Onofri, gli scafisti si sono resi conto della trappola e hanno tentato una rocambolesca fuga via mare. La velocità, la fretta e la scarsa visibilità hanno però infranto i sogni di fuga dei due narcotrafficanti brindisini: il natante fuori controllo si è abbattuto sugli scogli e, squarciatosi, ha cominciato ad affondare permettendo ai Carabinieri di eseguire l’arresto per poi dedicarsi alla lunga attività di recupero della droga in mare e sulla costa.

Ottanta involucri di plastica contenenti una tonnellata e mezza di stupefacenti il bottino rinvenuto al termine delle operazioni, per un valore sul mercato di quasi 14 milioni di euro: droga che avrebbe alimentato le piazze di consumo tra il capoluogo barese, la provincia e la Valle d’Itria. L’operazione è scattata al culmine di un’attività investigativa condotta dai Carabinieri della compagnia di Monopoli. In particolare, gli uomini dell’Arma da tempo eseguivano un monitoraggio della fascia costiera tra le province di Bari e Brindisi, proprio al fine di contrastare l’attività di trafficanti che sfruttano la rotta adriatica per fare approdare sulle coste pugliesi ingenti carichi di droghe provenienti dai Balcani e dall’Albania. Attualmente i due trafficanti brindisini, di cui sono state rese note solo le iniziali (Z.A. e Z.C), sono in custodia presso il carcere di Brindisi a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre proseguono le indagini dei Carabinieri per ricostruire il quadro in cui questo evento si inserisce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie