Venerdì 22 Marzo 2019 | 10:53

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

 
I numeri
Scuolabus a Bari, gps su tutti i mezzi: studenti più sicuri

Scuolabus a Bari, gps su tutti i mezzi: studenti più sicuri

 
Comune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
Il caso
Teatro Petruzzelli, Corte d'Appello rigetta ricorso di Regione e Comune di Bari

Teatro Petruzzelli, Corte d'Appello rigetta ricorso di Regione e Comune di Bari

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 
L'aggressione
Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

 
L'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
A Bari
Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMusica
Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

Sziget Festival: a Bari le selezioni per suonare a Budapest

 
MateraBeni culturali
Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

Matera, il Fai apre le porte dei siti poco fruibili

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, revocata penalizzazione: la vetta è a -7

Taranto calcio, revocata penalizzazione: la vetta è a -7

 
LecceL'iniziativa
Salento, ecco i maratoneti spazzini: sport contro gli zozzoni

Salento, ecco i maratoneti spazzini: sport contro gli zozzoni

 
FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito fucilato vicino casa: forse faida fra rivali

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

Il dossier del «Sole 24 Ore» con «Statista»

Il Gruppo pugliese Maiora e la Prestige S.r.l. tra le aziende «leader della crescita 2019»

Le due aziende sono rientrate nelle 350 realtà industriali italiane con le migliori performance e con una crescita significativa del fatturato nel triennio 2014/2017.

Il Gruppo pugliese Maiora e la Prestige S.r.l. tra le aziende «leader della crescita 2019»

BARI - La Maiora tra i «leader della crescita» 2019. Stando allo studio, effettuato dal quotidiano «Il Sole 24 Ore», in collaborazione con il data provider internazionale Statista, il gruppo pugliese - concessionario del marchio Despar per il Centro-Sud - è risultato tra le 350 realtà industriali italiane con le migliori performance e con una crescita significativa del fatturato nel triennio 2014/2017. 
Un comunicato stampa sottolinea come Maiora sia «una delle 350 aziende italiane selezionate nel Ranking “Leader della Crescita 2019”, l’elenco delle imprese italiane che si sono distinte, nei diversi settori industriali, grazie alle proprie performance». 

«Lo studio - continua la nota - ha analizzato le aziende del territorio nazionale che hanno avuto la crescita più veloce tra il 2014 e il 2017. Il gruppo pugliese operante nella Distribuzione Organizzata, concessionario del marchio Despar per il Centro-Sud, è risultato tra le realtà industriali con le migliori performance e con una crescita significativa del fatturato nel triennio».
«È un ulteriore attestato che ci inorgoglisce – spiega Pippo Cannillo, presidente e amministratore delegato di Despar Centro-Sud – e che premia i nostri sforzi consolidandoci tra le realtà emergenti non solo del Sud ma in tutto il territorio nazionale. Lavoriamo per un miglioramento continuo in tutto, cercando di mantenerci sempre snelli ed efficienti. È qualcosa che abbiamo nel DNA, oltre alle nostre solide basi finanziarie. È grazie a questo che siamo cresciuti tanto anche negli anni della crisi più dura».
Il comunicato stampa spiega che il gruppo pugliese, tra i protagonisti della distribuzione moderna del Mezzogiorno, «ha superato gli 800 milioni di euro di giro d’affari e investito 10 milioni di euro per nuove aperture in Puglia, Calabria, Abruzzo e importanti restyling della propria rete che conta circa 500 punti di vendita distribuiti tra Campania, Abruzzo, Basilicata, Puglia e Calabria».

A sorpresa nella top 50 della classifica de Il Sole 24 Ore si è piazzata anche un'altra impresa pugliese: la Prestige Group s.r.l., un'azienda di distribuzione di telefonia con sede legale a Bari e sede operativa a Milano. Il gruppo è gestito da giovani pugliesi under 30. «Non ci aspettavamo di arrivare in 5 anni a riuscire ad entrare in questa classifica, per noi è stata una grande sorpresa - commenta l'amministratore delegato della Prestige srl, Dalila Petrillo, classe '91 che ci ha raccontato le origini del loro progetto industriale - siamo una «family company», abbiamo iniziato quest'avventura in tre: io mio fratello e un nostro amico, seguendo un po' le orme di nostro padre, ora invece siamo 14 dipendenti. L'obiettivo futuro è quello di continuare a lavorare su questo business plan con lo stesso entusiasmo che abbiamo investito finora, magari sperando un giorno di diventare un'azienda quotata anche in borsa. Speriamo anche di avere presto la possibilità di tornare in Puglia, fino ad allora ce la metteremo tutta». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400