Lunedì 19 Novembre 2018 | 19:00

NEWS DALLA SEZIONE

Il Riesame
Maltrattamenti a scuola, revocati arresti a 4 maestre Capurso

Maltrattamenti a scuola, revocati arresti a 4 maestre Capurso

 
Una bimba di 4 chili
Giovinazzo, 25enne partorisce in casa: non accadeva da oltre 40 anni

Giovinazzo, 25enne partorisce in casa: non accadeva da 40 anni

 
L'interrogatorio dopo l'arresto
Mafia e scommesse online, Tommy Parisi: «Le società non c'entrano con il clan»

Mafia e scommesse online, Tommy Parisi: «Le società non c'entrano con il clan»

 
Traffico illecito
Porto di Bari, arsenale nascosto nel serbatoio di un'auto appena sbarcata: arrestato 22enne

Bari, arsenale nel serbatoio di auto sbarcata al Porto: preso 22enne Video

 
L'annuncio
Sicurezza a Bari, Sasso: «In città ci sono 30 carabinieri in più»

Sicurezza a Bari, Sasso: «In città ci sono 30 carabinieri in più»

 
La rapina risale ad agosto
Bari, rubò 800 euro in una tabaccheria del quartiere Libertà: arrestato

Bari, rubò 800 euro in una tabaccheria del quartiere Libertà: arrestato VD

 
L'annuncio della Dta
Puglia, in arrivo 8 mln per la in ricerca in ambito aerospaziale

Puglia, in arrivo 8 mln per la in ricerca in ambito aerospaziale

 
Il caso
Bari, neo18enne «evade» dai domiciliari per il compleanno: arrestato dopo la festa in strada

Bari, viola i domiciliari per duettare con cantante per il suo compleanno: arrestato

 
L'indagine
Qualità della vita, Bolzano al top: male il Sud, Bari 103esima

Qualità della vita, Bari scende al 103esimo posto, Potenza perde 20 posizioni

 
La polemica sui social
Tutti contro le luminarie di Polignano, i commenti social: «Andate a rubare a S. Nicola»

Polignano, pro e contro le luminarie: «Andate a rubare a San Nicola». «Non siete obbligati» IL SONDAGGIO

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'ultimo saluto

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Commozione tra gli studenti del «Marconi» dopo lo scontro mortale di sabato sera

Puglia, 4mila assunzioni per il 118

BARI - Non è in condizioni gravi la ragazza di 17 anni rimasta coinvolta nello scontro mortale di sabato sera, costato la vita ad Andrea Piccaluga, 17 anni. I due minorenni viaggiavano a bordo di uno scooter, guidato dal ragazzo, entrato in collisione con una Seat Ibiza in Brigata Regina ad angolo con corso Mazzini. I mezzi procedevano in direzioni opposte, quindi, intorno alle 21.30, l’urto fatale per il quale sono ancora in corso le indagini della polizia locale.

Dal censimento dei danni riportati dall’automobile e dal ciclomotore, lo scontro sarebbe stato frontale, probabilmente inevitabile. L’incidente, oltre tutto, ha mandato in tilt il traffico del sabato sera nell’intero quartiere Libertà. Il conducente della Seat, un giovane di 29 anni, è stato sottoposto a vari test per verificare se fosse sotto effetto di droghe o di sostanze alcoliche ed è viceversa risultato negativo a entrambe le indagini. Non è il primo incidente grave che si consuma all’incrocio tra corso Mazzini e via Brigata Regina, uno degli snodi del Libertà ritenuto ad alto rischio nonostante la presenza del semaforo.
Nell’impatto la ragazza è stata sbalzata a distanza: le sue condizioni in un primo momento sembravano gravi. In ospedale le è stata diagnosticata la frattura del femore con una prognosi di 30 giorni. Per Piccaluga, invece, non c’è stato niente da fare: caduto sull’asfalto, trasportato d’urgenza in ospedale dal personale del 118, è morto poco dopo l’arrivo al Pronto soccorso del Policlinico. Il ragazzo, nato ad Altamura, frequentava l’istituto tecnico «Marconi - Hack».

Grandissima l’emozione tra gli studenti e i docenti che sulla pagina facebook della scuola hanno dedicato ad Andrea un toccante pensiero: «Al Marconi entrano tutti così belli. Poi escono uomini. Si fa eccezione per quelli che rimangono angeli. Di Andrea Piccaluga ci ricorderemo per sempre la vivace intelligenza e quel sorriso disarmante che risolveva qualsiasi conflitto. Hai avuto il dono di non farti spegnere il sorriso dalle amarezze della vita dei grandi. Però a noi ci stai facendo piangere. Restiamo muti e storditi e condividiamo il dolore dei tuoi familiari e di tutti quelli che come noi ti vogliono bene».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400