Giovedì 16 Settembre 2021 | 13:15

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

l'evento

Il «Libro Possibile»
dedicato a Pino Pascali

A Polignano dal 4 al 7 luglio una marea di «big» e autori nelle piazze

Il «Libro Possibile» dedicato a Pino Pascali

di Maria Grazia Rongo

Non è estate senza il Libro Possibile. Torna a Polignano a Mare, in provincia di Bari, il festival letterario più importante del Mezzogiorno d’Italia, con il suo calendario ricchissimo di appuntamenti che animeranno piazze, vicoli e balconate a picco sul mare nel centro storico cittadino dal 4 al 7 luglio prossimi.

Organizzata dall’associazione Artes, e giunta alla sua diciassettesima edizione, la manifestazione è sostenuta tra gli altri da Regione Puglia e Comune di Polignano, con una serie di partnership rilevanti quali la Fondazione Pino Pascali, la Fondazione Carnevale di Putignano, l’Università di Bari, l’Apulia Film Commission, e vanta sponsor come la BCC San Marzano, e Pirelli, che considera il Festival «un esempio riuscito di come la cultura possa coinvolgere e appassionare un pubblico ampio, trasformando le piazze in luoghi di confronto e dibattito».

Ieri mattina la presentazione a Bari, nel Circolo Canottieri Barion, con gli interventi di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale, il rettore dell’Università di Bari, Antonio Uricchio, Marilena Abbatepaolo, assessore alla Cultura del Comune di Polignano, Antonio Teofilo, presidente della Fondazione Pino Pascali, Gianpaolo Loperfido, presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Maurizio Sciarra, presidente Afc, Gianluca Loliva, presidente di Artes, Francesco Manfredi, coordinatore della sezione «disabilità» del festival, introdotti da Rosella Santoro, direttrice artistica e «anima» del Libro Possibile.

Emiliano ha esordito con un riferimento all’attualità politica paragonando il festival all’abilità del neopresidente del Consiglio, il foggiano Giuseppe Conte «che attraverso i suoi studi e le sue capacità è riuscito a tenere insieme l’ossimoro più potente della politica, l’estrema destra e l’estrema sinistra, proprio come fa il Libro Possibile, tessendo una rete di relazioni infinita, perché percepito come cosa seria, bella e alla quale non si può mancare».

«Il festival di Polignano ha quattro ingredienti fondamentali – ha sottolineato Capone -. La bellezza dei luoghi, la presenza di ospiti importanti che attirano tantissima attenzione, l’aver creato un rilevante partnerariato sociale, e la molteplicità dei linguaggi che dialogano».

Santoro ha illustrato il programma del festival che quest’anno sarà dedicato all’eclettico artista polignanese, Pino Pascali, nel cinquantenario dalla sua scomparsa, partendo dalla sua «Ricostruzione della natura» che sarà il tema della kermesse.

GLI OSPITI A Polignano arriveranno centinaia di protagonisti dell’attualità culturale, politica, economica e sociale del nostro Paese, a cominciare dal presidente della Camera, Roberto Fico, nella serata inaugurale, che dialogherà con il sociologo Domenico De Masi. Ad aprire il festival sarà il cardinale Gerhard Ludwig Müller, che parlerà di «Tra internet e denaro c’è ancora spazio per Dio?». L’economista Carlo Cottarelli, in predicato di diventare presidente del Consiglio fino a tre giorni fa, parlerà del suo libro «I sette peccati capitali dell’economia italiana». Sulla politica interverrà Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale. E poi, Marco Troncheti Provera, Alfio Quarteroni, Ferruccio De Bortoli, Brunello Cucinelli, Oscar Farinetti, Peter Gomez, Begjet Pacolli (ministro degli Esteri del Kosovo), Marco Travaglio, Federico Rampini, Gian Carlo Caselli, Enrico Deaglio, Antonio Calabrò.

LA NARRATIVA Si comincia con uno degli scrittori più amati nel panorama italiano, Erri De Luca, che a Polignano, il 4 luglio, porterà il suo «Rivoluzione». Tra gli altri ci saranno: Dacia Maraini, Michele Ainis, Giancarlo De Cataldo, Paolo Giordano, Diego De Silva, Gabriella Genisi, Giorgia Lepore, Marcello Introna, Carlo Mazza, Leonardo Palmisano, Federica De Paolis, Massimo Nava, Onofrio Pagone con «Più di una regina» (Progedit).

LIBRI IN ANTEPRIMA Alcuni autori hanno scelto di presentare i loro libri in anteprima al festival, tra i quali: Maurizio De Giovanni, Selvaggia Lucarelli, Enrica Simonetti con «Puglia un viaggio a colori» (Adda), Andrea Scanzi, Marco Lillo, Roberto Scarpinato, Vladimir Luxuria.

NOVITA' Del tutto nuova la sezione dedicata alla disabilità con la partecipazione di campioni paralimpici come Nicole Orlando. Più spazio verrà dato anche ai bambini, e Paolo Comentale presenterà il libro «Un bambino di nome Pino. Arte gioco vita», raccolta di fiabe dedicate proprio a Pino Pascali. Anche il cinema e la musica saranno protagonisti con Cristina Comencini, Fortunato Cerlino, Emanuele Arciuli, Maurizio Solieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie