Sabato 23 Marzo 2019 | 17:48

NEWS DALLA SEZIONE

La riflessione
La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

 
L'analisi
Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

 
La riflessione
L’autonomia non fa cultura

L’autonomia non fa cultura

 
L'analisi
Via della seta, ma per il Sud via della beffa

Via della seta, ma per il Sud via della beffa

 
La riflessione
La metamorfosi del belpaese dalla Vlora alla Diciotti

La metamorfosi del Belpaese dalla Vlora alla Diciotti

 
L'analisi
Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

 
la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 
La riflessione
Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

 
L'analisi
Quando a inquinare provvedevano i cavalli

Quando a inquinare provvedevano i cavalli

 
La riflessione
Un Paese tra medioevo e corti barocche

Un Paese tra medioevo e corti barocche

 
L'analisi
Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
BariI fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 

I biancorossi ora si vedono

di Fabrizio Nitti
I biancorossi ora si vedono
di Fabrizio Nitti

Un avvio stentato, la batosta di Crotone e la ripartenza. Violenta, perentoria. Tre vittorie di fila e secondo posto in classifica, alle spalle della corazzata Cagliari. Ora sì che andiamo d’accordo. Lassù, ai vertici della classifica di serie B, sventola bandiera biancorossa.

Sette giornate e 14 punti messi da parte. Una partenza così lanciata non la fece registrare neanche Antonio Conte, nell’anno della «sontuosa» promozione in serie A al culmine della stagione 2008-2009. Il tecnico ora in Nazionale raccolse 13 punti dopo sette giornate, uno in meno del bottino attuale. Come Nicola, invece, fece Vincenzo Torrente nel 2012-2013, la stagione della mega penalizzazione di sette punti, annullata nel breve volgere di tre giornate.

Il profumo della serie A comincia a invadere le vie della città, pur se la stagione è ancora tutta dentro. D’altro canto, non è un mistero che il salto in alto sia l’obiettivo di Gianluca Paparesta: in fase di mercato non si è risparmiato, trascinando a Bari individualità in grado di fare la differenza. Il Bari non brilla, ma vince. E se anche l’indimenticato Giorgio Perinetti dice che si vincono i campionati di B senza il bel gioco, vuol dire che siamo davvero sulla strada giusta. La strada è lunga, gli ostacoli non mancheranno, a cominciare dalla prossima trasferta di Terni. Ma la rotta è tracciata. Avanti tutta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400