Mercoledì 27 Marzo 2019 | 04:35

NEWS DALLA SEZIONE

L'editoriale
Fino a quando il capitano resisterà all'ipotesi voto

Fino a quando il capitano resisterà all'ipotesi voto

 
La riflessione
Governo, alleati ma sempre più concorrenti a caccia di voti

Governo, alleati ma sempre più concorrenti a caccia di voti

 
L'analisi
Amaro lucano per Di Maio nell’urna dolce per Salvini

Amaro lucano per Di Maio nell’urna dolce per Salvini

 
L'analisi
Il circolo vizioso che frena la Basilicata

Il circolo vizioso che frena la Basilicata

 
La riflessione
La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

 
L'analisi
Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

 
La riflessione
L’autonomia non fa cultura

L’autonomia non fa cultura

 
L'analisi
Via della seta, ma per il Sud via della beffa

Via della seta, ma per il Sud via della beffa

 
La riflessione
La metamorfosi del belpaese dalla Vlora alla Diciotti

La metamorfosi del Belpaese dalla Vlora alla Diciotti

 
L'analisi
Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

 
la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

 
LecceLa sentenza
Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

Ma il morbo del leader contamina pure la sinistra pura

di Michele Cozzi
Ma il morbo del leader contamina pure la sinistra pura
di Michele Cozzi

Civati fa le valigie, e improvvisamente, la sinistra-sinistra, quella senza macchie e con i cromosomi giusti, è colta da una improvvisa effervescenza. È un fiorire di dichiarazioni, di progettualità per avviare un nuovo cantiere a sinistra del Pd «renziano». Un sogno che aleggia da tempo in quei settori dei Pd e oltre, che non riescono a fare i conti con un nuovo leader, emerso dal nulla, che in un niente ha scalato la «Ditta», liberando la sinistra dalle mitologie del Novecento.

L’interrogativo di fondo è cosa resta della sinistra in un mondo globalizzato. Scrive Cacciari che «urgente è il fare. Chiedersi cosa è Europa, cosa è nazione, come si affronta la globalizzazione. Non c’è un prontuario di sinistra per queste cose, perché la disposizione concettuale Destra-Sinistra è arcaica, lineare, mentre oggi il mondo è multidimensionale».

Il renzismo finora ha pagato dal punto di vista elettorale. Ma ai detentori della sacralità della purezza e dell'intangibilità dell'identità questo appare quasi un dato irrilevante. Perché sembra prevalere la logica “fatazziana” del «meglio pochi ma buoni».

Nell’anno primo dell’«era renziana» è stato un fiorire di considerazioni, sdegnate e sgomente, sulla mutazione antropologica della sinistra, sui rischi di deriva e, i più colti, sono giunti persino a parlare di «cesarismo». Tant'è. È la classica vocazione minoritaria del meglio «perdere» che «perdersi».

Adesso il «movimento del gambero» rischia di ripetersi. E frammenti di delusi della sinistra tentano di gettarsi in una nuova avventura, mettendo insieme pezzi del Pd (ma finora Pippo è partito in solitaria), il partito vendoliano - che il governatore pugliese sembra avere sciolto in un «mentre» - i seguaci di Landini, un po' di Fiom e di sinistra più radicale.

C'è spazio per una nuova aggregazione? Certo. Ma l'interrogativo è capire per fare cosa, con quale progetto, e con quale politica delle alleanze.

Partendo dall’analisi del renzismo. Che va oltre, la leadership personale del segretario, ma esprime un modo nuovo di leggere la società italiana, andando oltre gli steccati politici, culturali e sociali. Per cercare di «rianimare» il corpaccione del Paese impantanato da decenni di inefficienza e di paralisi. Lo dicevano alcuni giorni fa alcuni sondaggisti: nell’immaginario popolare è passato il messaggio di un premier che «fa» che «agisce», che tenta di cambiare al di là della considerazione stessa sulla qualità del cambiamento.

Così si spiega il ruolo centrale (che non ha nulla a che vedere con gli schematismi ideologici) del Pd «renziano». Che occupa il vasto spazio orizzontale tra centrosinistra e centrodestra. Lasciando ai margini, a destra il «salvinismo» e sull’altra sponda, il «grillismo».

Un nuovo partito di sinistra-sinistra può rappresentare quella parte del Paese che ha bisogno di «appartenenze certe, di «fondamenti» e di ideologie.

Certo, ad oggi in quel mondo sembrano agire più «generali» che «soldati». E il rischio che si apra una lotta per la leadership - tra Vendola, Civati, Landini, Pisapia ed altri - è dietro l’angolo. Poi, c’è il sistema elettorale, introdotto con l’Italicum. Che con la soglia di ingresso bassa (il 3%) non agevola le aggregazioni. E a questo si aggiunge l’impossabilità di apparentamento al secondo turno. Lo scenario non sembra incoraggiante. Ma Pippo lo sa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400