Martedì 19 Marzo 2019 | 16:13

NEWS DALLA SEZIONE

La riflessione
Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

 
L'analisi
Quando a inquinare provvedevano i cavalli

Quando a inquinare provvedevano i cavalli

 
La riflessione
Un Paese tra medioevo e corti barocche

Un Paese tra medioevo e corti barocche

 
L'analisi
Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

 
L'editoriale
Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

 
L'analisi
Comincia su un treno la morte del Sud

Comincia su un treno la morte del Sud

 
La riflessione
Le reprimende del garante per i malanni del fisco

Le reprimende del garante per i malanni del fisco

 
L'analisi
Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

 
La riflessione
L’Italia a due velocità: il passato che non passa

L’Italia a due velocità: il passato che non passa

 
L'analisi
Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

 
L'analisi
Aldo Moro (1916-1978)

La democrazia operante ha bisogno dei giornali

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
"Tanti auguri Ciccio e non mollare"I primi 40 anni di super Brienza

"Tanti auguri Ciccio e non mollare"
I primi 40 anni di super Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa polemica
Ex Ilva, associazioni contro il vertice in Procura: «È un errore parlare con chi inquina»

Ex Ilva, associazioni contro vertice in Procura: «È errore parlare con chi inquina»

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Parole e gesti nuovi è la primavera della Chiesa

di Michele Partipilo
di Michele Partipilo

La Chiesa è grande perché nei momenti di difficoltà sa trovare l’energia per riprendere il cammino. E ieri sera ne ha dato una prova con i cardinali che hanno eletto come papa l’italoargentino Jorge Mario Bergoglio. Fin qui un’elezione come le altre, avvenuta al quinto scrutinio, cioè piuttosto velocemente. Tutto quello che è accaduto dopo è già storia perché è un ricco catalogo di novità. È come se dal grande finestrone della Loggia delle benedizioni una folata di vento fresco avesse portato il profumo della primavera sui fedeli riuniti in piazza San Pietro o raccolti davanti agli schermi televisivi di tutto il mondo.

Per la prima volta nella storia della Chiesa il papa arriva dall’America Latina. «I cardinali sono andati a prenderlo alla fine del mondo», ha ironizzato nelle sue prime parole il neo pontefice. Per la prima volta un gesuita sale al soglio di Pietro. Per la prima volta il papa appena eletto non si limita a un saluto, ma prega e chiede di pregare. Si rivolge ai centomila fedeli che sotto la pioggia l’hanno aspettato perché implorino su di lui la benedizione divina e s’inchina per riceverla. Un silenzio irreale cala sulla piazza rumorosa e plaudente. Per la prima volta il papa appena eletto recita le tre preghiere fondamentali del cristiano (Padre nostro, Ave Maria, Gloria) dal balcone dell’habemus papam.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400