Domenica 24 Marzo 2019 | 12:24

NEWS DALLA SEZIONE

La riflessione
La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

 
L'analisi
Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

 
La riflessione
L’autonomia non fa cultura

L’autonomia non fa cultura

 
L'analisi
Via della seta, ma per il Sud via della beffa

Via della seta, ma per il Sud via della beffa

 
La riflessione
La metamorfosi del belpaese dalla Vlora alla Diciotti

La metamorfosi del Belpaese dalla Vlora alla Diciotti

 
L'analisi
Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

 
la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 
La riflessione
Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

 
L'analisi
Quando a inquinare provvedevano i cavalli

Quando a inquinare provvedevano i cavalli

 
La riflessione
Un Paese tra medioevo e corti barocche

Un Paese tra medioevo e corti barocche

 
L'analisi
Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

 
LecceLa visita
Patto Cnr-Eni sulla ricerca: il premier Conte in visita a Lecce

Patto Cnr-Eni sulla ricerca: il premier Conte a Lecce incontra anche olivicoltori

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 
HomeVoto day
Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: si vota dalle 7 alle 23

Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: si vota dalle 7 alle 23

 

Scuola, luci e ombre di Puglia e Basilicata

di Gianfranco Viesti
di GIANFRANCO VIESTI

Giovedì scorso sono stati presentati i dati del Rapporto di Tuttoscuola sulla qualità della scuola in Italia, 2010. In sintesi, la situazione pugliese è discreta, vicina alla media nazionale, anche se con forti differenze interne (una situazione complessivamente deficitaria a Taranto). La criticità maggiore della Puglia – per cui è nettamente ultima in Italia – sono le mense scolastiche e i trasporti; maggiore anche, rispetto alla media nazionale, l’affollamento delle classi. Molto buona la situazione della Basilicata, che è al quinto posto assoluto (davanti a Toscana, Emilia, Veneto) per la qualità della sua scuola e con la provincia di Potenza fra le prime in Italia. La Basilicata non mostra particolari criticità. Entrambe le regioni – che staccano le altre del Sud – hanno migliorato la propria posizione fra il 2007 e il 2010. 

ECCELLENZE - Il dato pugliese è particolarmente interessante da conoscere, sia per i decisori politici, sia per il mondo della scuola, sia per i cittadini in generale. Esso infatti alterna alcune aree di criticità (come quelle che sono state appena ricordate) a situazioni decisamente buone, anche se forse molto poco conosciute; anche con differenze fra le province. Oggi guardiamo le eccellenze nella scuola di Puglia e Basilicata. Anche se il patrimonio scolastico (la consistenza e la qualità degli edifici) non è certo eccellente, quello che c’è all’in - terno delle scuole del Sud è assai interessante. Infatti, grazie in particolare all’utilizzo negli ultimi anni dei fondi europei (tanto vilipesi, ma assai bene impiegati tante volte), le regioni del Sud hanno dotazioni scolastiche migliori di quelle del CentroNord, in termini di attrezzature didattiche, uffici, libri (gli ultimi dati disponibili sono a fine 2008). Spicca la situazione dei licei in Basilicata, che sono nella situazione nettamente migliore nel panorama nazionale in termini di uffici, libri e attrezzature; ottima la situazione anche per quanto riguarda le attrezzature degli istituti tecnici e professionali. Anche la situazione della Puglia è buona, in genere migliore della media nazionale, specie per le dotazioni librarie dei licei. La Puglia è invece di gran lunga leader in Italia per quanto riguarda le attrezzature tecnologiche nelle scuole elementari e medie. In Puglia ci sono in media 17 personal computer per scuola, contro una media nazionale di 11. La provincia di Bari è prima fra tutte in Italia, con 19 personal computer per scuola elementare o media. Anche l’indice delle altre attrezzature tecnologiche, sempre nelle scuola elementari e medie, vede la Puglia al primo posto fra le regioni, e la provincia di Bari al primo posto tra tutte le province italiane; parliamo ad esempio di lavagne interattive multimediali. Molto buona, sempre in Puglia, e sempre nelle scuole elementari e medie, anche la dotazione di laboratori. Intorno alla media italiana sono invece i dati per le scuole superiori. Insieme a Bari, è ottima la situazione anche nelle scuole di Taranto e Brindisi. Non bene, invece, da questi punti di vista, la Basilicata. Altro dato eccellente per la Puglia (che la colloca la primo posto fra tutte le regioni) è quello relativo al personale docente: nella media di tutte le scuole presenta la situazione più equilibrata fra uomini e donne, e il rapporto più alto fra docenti giovani e anziani. Da questo punto di vista è ottima la situazione nella provincia di Foggia, ma anche di Lecce. La Basilicata ha una situazione eccellente per quanto riguarda l’equilibrio uomini/donne, mentre ha un corpo docente un po’ più anziano. 

PRECARI - Altra circostanza per la quale la scuola del Sud è migliore di quella del CentroNord è la percentuale di docenti precari, che sono molti di meno nel Mezzogiorno. La Puglia ad esempio ha la minore percentuale in Italia di docenti precari nella scuola media, con il 10%, contro una media italiana del 20% e un valore per l’Emilia del 30%. La Basilicata ha invece la situazione migliore in tutto il paese per quanto riguarda il grado di precarietà del personale di supporto: il 19%, cioè circa la metà del dato del Friuli. Entrambe le regioni sono in ottima posizione in tutte gli ordini di scuole. Una informazione conclusiva, di un certo interesse. Il Rapporto di Tuttoscuola indaga anche su un tema spinoso: quello dell’assenteismo del personale. I dati sono chiari: Piemonte, Marche e Lombardia sono le regioni con l’assentei - smo minore, mentre Calabria, Sardegna e Sicilia hanno i dati peggiori. L’assenteismo in Calabria è purtroppo circa il doppio del dato piemontese. E Puglia e Basilicata? Il dato è molto simile, e le colloca appena meglio della media italiana, con un assenteismo lievemente più basso. Qui bene Brindisi e Bari; ma tutte le province hanno dati migliori della media italiana tranne Matera e Lecce. Dati complessivamente preziosi: che ci fanno capire dove ci sono problemi, ma anche dove ci sono situazioni eccellenti: che nel sistema scolastico di Puglia e Basilicata, come si è visto, non mancano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400