Martedì 18 Giugno 2019 | 09:28

NEWS DALLA SEZIONE

La riflessione
Sud, la nuova frontiera indicata dalle città

Sud, la nuova frontiera indicata dalle città

 
Il punto
Euro-trattativa e urgenza di ridurre le tasse

Euro-trattativa e urgenza di ridurre le tasse

 
L'analisi
Ripristiniamo l’autorità anche simbolica dell’insegnante

Ripristiniamo l’autorità anche simbolica dell’insegnante

 
Il punto
Cantieri da sbloccare? Tutti al Nord, nessuno al Sud

Cantieri da sbloccare? Tutti al Nord, nessuno al Sud

 
L'editoriale
Posseduta dal premier la «Golden Share» dell'esecutivo

Posseduta dal premier la «Golden Share» dell'esecutivo

 
L'analisi
L’italiano vuole cambiare ma preferisce lo status quo

L’italiano vuole cambiare ma preferisce lo status quo

 
La riflessione
Conquista lucana tentazione nazionale?

Conquista lucana tentazione nazionale?

 
L'analisi
È vero esiste un’altra Taranto

È vero esiste un’altra Taranto

 
La riflessione
I debiti vengono da lontano ma guai a farne altri

I debiti vengono da lontano ma guai a farne altri

 
L'analisi
Molti nodi da sciogliere al vertice della ripartenza

Molti nodi da sciogliere al vertice della ripartenza

 
La riflessione
Fatemi sapere quando si arriva all’ultima spiaggia

Fatemi sapere quando si arriva all’ultima spiaggia

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatDal geologo Dellisanti
Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

 
BariLa storia
Bari, invalida al 100%: da 4 anni in lotta con l'Inps per indennità accompagnamento

Bari, invalida al 100%: da 4 anni in lotta con l'Inps per indennità accompagnamento

 
LecceEnergia
Fotovoltaico, Puglia da record: primi in Italia per potenza

Fotovoltaico, Puglia da record: primi in Italia per potenza

 
TarantoCittà nostra
Taranto, chiuse indagini su due clan: sotto accusa 31 persone

Taranto, chiuse indagini su due clan: sotto accusa 31 persone

 
FoggiaIl rogo
Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

 
PotenzaRegione Basilicata
Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

 
MateraSanità lucana
Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

 
BrindisiL'incidente
Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimbo in ospedale

Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimba in ospedale

 

i più letti

Il caso

Cimitero «low cost» Bernalda fa affari così

Non si dovrà più pagare nulla per le operazioni di tumulazione, esumazione ed estumulazione dei defunti

Cimitero «low cost» Bernalda fa affari così

Sit tibi terra levis. Che la terra ti sia lieve. L’antico saluto pagano ha retto tutte le epoche ed è tutt’oggi il più diffuso nell’accompagnare la dipartita di familiari, amici, personaggi celebri, senza distinzione di censo o di età. Quando scocca l’ora della morte il primo pensiero rivolto a chi ci ha lasciati è di compiere un viaggio verso l’aldilà senza inutili fardelli terreni e quindi augurando che la terra non gli pesi. A Bernalda, il quarto comune della provincia di Matera per numero di abitanti, quei fardelli il Comune ha pensato di alleggerirli anche ai familiari dei defunti. Oggi anche morire è diventato un lusso. Il «caro estinto» si separa dal mondo terreno liberandosi del peso delle tasse, ma l’incombenza di quelle cimiteriali, a meno di non godere di detrazioni per basso reddito, è solo trasferita ai parenti, che già hanno fatto fronte alle spese dei funerali.

Tariffe di servizi e concessioni cimiteriali incidono non poco sui bilanci di una famiglia monoreddito, aggiungendosi alle uscite delle altre tasse. Non sarà più così a Bernalda, dove il Consiglio comunale a maggioranza ha approvato un regolamento di servizi funebri, necroscopici, cimiteriali e di polizia mortuaria che restituisce alla morte una dimensione più «umana» affrancandola da costi che rispondono a leggi economiche. Non si dovrà più pagare nulla per le operazioni di tumulazione, esumazione ed estumulazione dei defunti. Aboliti finanche i canoni per le lampade votive, che saranno totalmente a carico delle casse comunali. Sarà inoltre rispettata la volontà di chi ha deciso di essere cremato dopo la morte. Nel «pacchetto» delle nuove disposizioni in tema di servizi cimiteriali è contemplato anche un progetto per la costruzione di un forno crematorio. Potrebbe essere il primo in tutta la regione, dal momento che il più vicino attualmente è a Bari. Nel registro crematorio sono stati individuati luoghi e modi per la dispersione delle ceneri. Le cassettine ossario o i cartoni biodegradabili saranno forniti direttamente dal Comune a prezzo di mercato, senza costi aggiuntivi per il cittadino. La morte però diventa anche un po’ digitale perché tra le altre novità introdotte a vantaggio dei familiari dell’estinto c’è una mappa virtuale del cimitero, che sarà consultabile grazie ad un apposito software, che andrà ad integrare lo storico documento cartaceo. Morire a Bernalda non sarà più un lusso. Le anime dei defunti potranno andare in pace veramente, sapendo di non gravare più sui propri cari. E la terra per loro sarà più lieve.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE