Mercoledì 20 Marzo 2019 | 14:14

NEWS DALLA SEZIONE

la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 
La riflessione
Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

 
L'analisi
Quando a inquinare provvedevano i cavalli

Quando a inquinare provvedevano i cavalli

 
La riflessione
Un Paese tra medioevo e corti barocche

Un Paese tra medioevo e corti barocche

 
L'analisi
Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

 
L'editoriale
Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

 
L'analisi
Comincia su un treno la morte del Sud

Comincia su un treno la morte del Sud

 
La riflessione
Le reprimende del garante per i malanni del fisco

Le reprimende del garante per i malanni del fisco

 
L'analisi
Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

 
La riflessione
L’Italia a due velocità: il passato che non passa

L’Italia a due velocità: il passato che non passa

 
L'analisi
Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
TarantoA Taranto
Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

 
MateraNel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
BatCasa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

La riflessione

Misure tutte da scrivere effetti tutti da scoprire

Tutto questo può spiegarsi col fatto che non era mai accaduto in Europa che due partiti dichiaratamente antisistema formassero una maggioranza di governo

Il premier Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

Non era mai accaduto che si impiegassero tre mesi per formare un governo. Né che il presidente del Consiglio fosse scelto dai suoi due vice. Né che al 21 dicembre la legge di bilancio non fosse ancora votata da una Camera nella sua versione definitiva per il faticosissimo esercizio di dover calibrare fino all’ultimo euro le diverse voci di spesa per non approvare saldi diversi da quelli concordati con Bruxelles. Tutto questo può spiegarsi col fatto che non era mai accaduto in Europa che due partiti dichiaratamente antisistema formassero una maggioranza di governo.

E che avessero programmi talmente opposti da dover richiedere un complicatissimo disarmo bilanciato rispetto ai tagli imposti dalla Commissione europea. Poiché tuttavia Di Maio e Salvini non sono andati al governo per un colpo di Stato, ma perché così ha voluto la maggioranza dei cittadini, c’è solo da aspettare che la manovra dispieghi i suoi effetti per poterla giudicare compiutamente. Anche il «governo del cambiamento» ha dovuto prendere atto che la povertà purtroppo non si abolisce per decreto legge e che i Mercati la pensano come i parrucconi di Bruxelles: se i conti non sono almeno decenti, lo spread può mandare in malora un paese. Per ottenere l’approvazione europea , Salvini ha dovuto limitare l’accesso alla quota 100 delle pensioni (due miliardi in meno e divieto di lavorare dopo il congedo), farne slittare di alcuni mesi i tempi di godimento e ridurre i beneficiari della flat tax (niente riduzione d’imposta tra i 65mila e i 100mila euro di fatturato). Il governo ha dovuto penalizzare settori delicati come il volontariato, bloccare la rivalutazione delle pensioni superiori ai 1.500 euro e fare altri tagli la cui reale consistenza scopriremo soltanto nei prossimi giorni . Di Maio ha dovuto ridurre di due miliardi il budget del reddito di cittadinanza e farlo partire all’inizio della primavera. Quando? Entro marzo, dice lui. Il primo aprile, assicura il ministro dell’Economia. Temiamo che non si tratti di un gioco sul pesce d’aprile e che invece Tria si sia impegnato con Bruxelles a guadagnare un mese facendo costare meno lo stanziamento per il 2019.

Va ricordato che siamo fermi alla tradizione orale dei provvedimenti, visto che la legge su quota 100 e reddito di cittadinanza sarà scritta soltanto in gennaio e «collegata» alla legge di bilancio. Solo in primavera, giusto prima delle elezioni europee del 26 maggio, potremo misurarne gli effetti. Il reddito di cittadinanza, in particolare, ha aspetti misteriosi che soltanto il tempo potrà chiarire. Se la legge verrà approvata in gennaio, come sarà possibile in marzo o in aprile avere la task force di «navigator» pronti ad addestrare gli aspiranti a lavori che nel frattempo si saranno materializzati? Saranno le aziende a prendere soldi per addestrare i nuovi assunti? Ma per assumere avranno bisogno dell’incontro tra domanda e offerta. E in tre mesi i centri per l’impiego saranno così efficienti da garantirlo? Vedremo. Restiamo convinti che Salvini voglia andare alle elezioni all’inizio del 2020 dopo aver fatto bottino alle europee e alle regionali. Vedremo se i singulti dei primi sei mesi di governo reggeranno per i prossimi dodici, con lo spettro di una nuova legge di bilancio così dura da far sembrare questa un gioco da ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400