Venerdì 19 Ottobre 2018 | 07:39

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

L'analisi

In convento come una sposa

In convento come una sposa

Il primo a essere spiazzato è stato il fotografo, Ruggiero Dicorato, alias Rudy. Vista la ragazza in abito nuziale davanti alla cattedrale di Barletta, ha cercato di individuare lo sposo. Senza successo. Ma lo sposo non aveva disertato. C’era già. Anzi, c’è sempre. Grande è stata la sorpresa nel veder subito dopo Carmen D’Agostino, 27enne di Melfi, incedere verso l’altare di bianco vestita, con un sorriso semplice e disarmante, accompagnata dal padre. Sotto le navate, una piccola folla di fedeli e parenti, guidata dai due fratelli e dalla sorella. La mamma no, non c’era. È scomparsa 12 anni fa, quando Carmen aveva solo 15 anni. «È salita in cielo dopo una lunga malattia vissuta con fede - le parole di suor Maria Vittoria che compariranno nel prossimo numero del mensile diocesano «In Comunione» -. Non è stato semplice per me, ma posso testimoniare che il Signore ha sempre provveduto a me e alla mia famiglia».

Maria Vittoria ha conseguito il diploma di maturità al Liceo scientifico «Federico II di Svevia», a Melfi per poi laurearsi in Scienze infermieristiche nel 2014 presso l’Università di Foggia: ora è diventata novizia della congregazione benedettina delle suore di clausura del monastero di San Ruggiero, patrono di Barletta. Il rito lo ha presieduto mons. Leonardo D’Ascenzo, arcivescvovo di Trani, Barletta e Bisceglie. «Sono stata avviata alla fede fin da bambina dai miei genitori - sottolinea - che fanno parte del cammino di fede neocatecumenale. Più che compiere una scelta, sono stata scelta da Lui. Ho fatto questo piccolo passo in avanti nella vita monastica, certa che Gesù è fedele».

Gesù è fedele, ma i mezzi di comunicazione di massa, soprattutto al tempo del web, sono misteriorsamente insondabili. «Le foto e il video postati sul profilo Facebook dell’Arcidiocesi di Trani, barletta e Bisceglie - sottolinea Riccardo Losappio, responsabile dell’ufficio comunicazione - hanno fatto segnare numeri da record: è stata raggiunta la copertura di 2.141.596 persone, con 3.767 reazioni e 11.578 condivisioni».

Eppure diventare novizia con l’abito bianco non è proprio una novità. Sta scritto nelle regole delle congregazioni e basta pure non essere un esperto internauta per scoprire che la vestizione di Barletta non è affatto un «unicum». E allora, cosa ha fatto scattare lo stupore virtuale e l’interesse reale nei confronti di una scelta che pare andare contro lo strepitìo di fondo della nostra vita quotidiana, che poi genera paradossalmente «gli itinerari del silenzio» (sic!) per chi vuol «trascorrere una vacanza tra silenzio e relax»?

Forse quel sorriso dolce e delicato di un padre che porta in sposa la figlia al Signore, il sorriso di Carmen diventata Maria Vittoria e quello dell'arcivescovo D’Ascenzo che contagia confratelli e suore benedettine, forse retaggio inconscio di un detto barlettano secondo il quale «anem trist ‘na vol mench Christ» («l’anima triste non la vuole nemmeno Cristo»).

O forse anche la convinzione che «le persone consacrate - come dice Papa Francesco - sono segno di Dio nei diversi ambienti di vita, sono lievito per la crescita di una società più giusta e fraterna, sono profezia di condivisione con i piccoli e i poveri». E, perché no, il dubbio (o la certezza) che, al di là delle apparenze e delle (poche) commiserazioni virtuali, potremmo fare nostre le parole della tennista australiana Wendy Turnbull: «Ho un'amica suora di clausura e la sua vita sociale è migliore della mia».

Rino Daloiso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

«SCARTO» A 22 ANNI

«SCARTO» A 22 ANNI

 
Più poveri verie più poveri finti

Più poveri veri
e più poveri finti

 
Traslazione d’imposta cioè pagano sempre i soliti

Traslazione d’imposta cioè pagano sempre i soliti

 
Il caro prezzo da pagare per un paese indeciso a tutto

Il caro prezzo da pagare per un paese indeciso a tutto

 
Una manovra che aumenta le distanze fra le due Italie

Una manovra che aumenta le distanze fra le due Italie

 
Benefìci anche per l’Ilva dal realismo energetico

Benefìci anche per l’Ilva dal realismo energetico

 
L’eutanasia delle culture politiche del 20° secolo

L’eutanasia delle culture politiche del 20° secolo

 
Cucchi e il dovere di un carabiniere

Cucchi e il dovere di un carabiniere

 

GDM.TV

Bari, video choc: ecco il baby boss di Japigia

Bari, il video choc del bambino boss di Japigia: «La madama mi fa un...»

 
Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

 
Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta»

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 

PHOTONEWS