Martedì 28 Giugno 2022 | 12:05

In Puglia e Basilicata

la controversia

Motonautica, la tappa dell'Aquabike Otranto si recupera a settembre

Motonautica, la tappa dell'Aquabike Otranto si recupera a settembre

Dopo lo stop della Capitaneria la lettera di Malagò a Vezzali e Giovannini

19 Maggio 2022

Redazione online

OTRANTO - Si recupererà a settembre, o al massino a ottobre, il Grand Prix of Italy di Otranto, tappa di apertura del Campionato Europeo di Aquabike, che due settimane fa era stato cancellato a causa di una controversa interpretazione delle regole avanzata dal Comandante della Guardia Costiera di Otranto. Egli aveva ritenuto che tutti i piloti avrebbero dovuto essere muniti di patente nautica rilasciata delle autorità competenti dei rispettivi Paesi. Fondamentale è stato l’intervento del presidente del Coni, Giovanni Malagò, che in una lettera inviata al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, e in copia al sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali, ha chiesto un chiarimento a riguardo così da non paralizzare tutto lo sport motonautico in Italia. Ieri il Ministero dei Trasporti ha espresso la sua opinione: «In caso di competizioni ufficiali e che si svolgono in tracciati di gara delimitati e chiusi alla circolazione di altri natanti, non è necessaria la patente nautica dal momento che l’unico documento richiesto è la licenza a gareggiare rilasciata dalle competenti Federazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725