Venerdì 24 Settembre 2021 | 14:34

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

rassegna

«Pagine in cammino»
riflessioni a Castellaneta

pagine in cammino

Momenti di riflessione tra una corsa e l'altra. Nasce così «Pagine in cammino» una rassegna letteraria sorta dall’esigenza fortemente sentita dai soci del Club Runner ’87 di Castellaneta di offrire momenti di riflessione e confronto culturale su tematiche riguardanti attualità, costume, legalità, mafia, crisi economica. Nel corso degli anni, grazie al lavoro dello scrittore e giornalista Roberto Ippolito che ne è direttore editoriale, “Pagine in cammino” ha visto succedersi  alcune dei nomi più prestigiosi del giornalismo e della saggistica italiani, ma anche personalità di rilievo del mondo della giustizia e della legalità.

Per questa sesta edizione il 7 novembre si inizia ospitando il sociologo Domenico De Masi. Una carrellata di ospiti particolarmente interessante con un calendario, dal 7 al 10 novembre presso il Museo Valentino di Castellaneta (Via Vittorio Emanuele, ingresso libero), fitto di incontri e due doppi eventi nelle ultime due giornate.

GLI APPUNTAMENTI - Lunedì 7.  Domenico De Masi, sociologo, che presenta “Una semplice rivoluzione. Lavoro, ozio, creatività: nuove rotte per una società smarrita”, un dizionario inusuale per raccontare il mondo disorientato in cui viviamo. Una proposta rivoluzionaria per imparare a dare senso e valore al nostro tempo.  
-        Martedì 8. Raffaella De Santis, giornalista de La Repubblica, propone il suo ultimo lavoro dal titolo “Mammiferi italiani”, trenta racconti paradossali a definire l’italianità, a sfatare i sacri valori italici. Un viaggio nello spazio e nel tempo in cui l’attualità si mescola alla storia, la vita vera alla letteratura. 
-        Mercoledì 9. Giancarlo Caselli, giudice, presenta “Nient’altro che la verità”, la storia vera di un “uomo di legge” che ha dedicato la propria vita alla giustizia, pur consapevole dei limiti delle norme. Una storia raccontata per la prima volta senza reticenze, senza tralasciare i dettagli più inquietanti: misteri, calunnie, colpi bassi, depistaggi.
       -        Mercoledì 9. Nicole Orlando, atleta paralimpica, presenta “Vietato dire non ce la faccio”, un libro nel quale, con la sua inesauribile carica di simpatia, ha dimostrato contro ogni pregiudizio che nelle persone come lei non c'è solo la disabilità ma tanta, tantissima abilità. 
-         Giovedì 10. Antonio Calabrò, giornalista e saggista, presenterà “I mille morti di Palermo” che racconta Palermo come Beirut. Bombe, mitra, pistole, un arsenale da guerra per lo scontro tra clan mafiosi che insanguina la città dal 1979 al 1986, con un bilancio terribile: mille morti, 500 vittime per strada, altre 500 rapite e scomparse, lupara bianca. Una "mattanza", mentre il resto d'Italia vive l'allegra frenesia degli anni Ottanta. 
-         Giovedì 10. Roberta Carlini, giornalista, presenterà “Come siamo cambiati”, un libro in cui si sostiene che la crisi economica che abbiamo attraversato è stata la più lunga e la più dura della storia d’Italia. E non è finita del tutto e per tutti. Le cicatrici che ci lascia segnano ogni abitudine, ogni momento della nostra vita sociale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie