Domenica 19 Settembre 2021 | 12:12

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

copertino

Un museo diffuso
da «Quinte visive»

opera d'arte «Olio d'artista»

COPERTINO - Entra nel vivo a Copertino il primo festival «Quinte visive», rassegna ideata, organizzata e promossa dall’associazione Foreste Urbane, destinata a valorizzare e promuovere i singoli elementi che compongono il paesaggio salentino e in particolare la Terra d’Arneo. Questa prima edizione è dedicata all’albero, quello d’ulivo in particolare, anima e secolare testimone del territorio pugliese. La manifestazione mira a recuperare il concetto di paesaggio come bene comune, per sensibilizzare i cittadini a prendersene cura. Da oggi e fino 27 febbraio la città diventerà un museo diffuso che ospiterà artisti di ogni genere che diletteranno gli spettatori con performance dal vivo.

E veniamo al programma. L’inaugurazione è prevista alle 19 nell’auditorium della ex chiesa delle Clarisse, in piazza del Popolo. In cartellone una mostra collettiva d’arte contemporanea, che rimarrà aperta fino al 13 marzo, intitolata «Olio d’artista» a cura del maestro Francesco Sannicandro, nella quale 120 artisti interpretano i contenitori di olio, ovvero, una riflessione sull’olio e sulla natura antropologica di questo simbolo della Puglia. Inoltre, sino al 26 febbraio sarà possibile diventare esperti assaggiatori di olio d’olivo.

Domani, alle 20, «Quinte visive» si trasferisce nel castello dove Don Pasta (Daniele De Michele) presenterà lo spettacolo «Artusi remix», un viaggio nella cucina popolare italiana attraverso ricette e racconti, suoni, parole e proiezioni. Le musiche sono di Marco Bardoscia, la regia video Antonello Carbone e Davide Di Gandolfo. Il 20, nella «sala civica» (ore 18), il docente Luigi Calcagnile terrà una lectio magistralis su «Copertino, città murata in estinzione»; l’Accademia di Belle Arti, invece, terrà il laboratorio didattico «Disegna un albero».
Il 21, nella «sala civica», il docente e critico letterario, Antonio Prete, terrà una lectio magistralis sul paesaggio (ore 18). Seguirà l’architetto Antonio Monte, esperto in archeologia industriale che parlerà di paesaggi industriali di Terra d’Otranto, storie, valori e patrimonializzazione. Il 26, alle 19, Luigi Caricato, scrittore, giornalista e oleologo, presenterà il libro «Atlante degli oli italiani»; seguiranno i giovani del parco agricolo multifunzionale «Abitare i Paduli» con «Il parco e le sue storie lampanti». Il 27, alle 20, il poeta e scrittore Franco Arminio proporrà le sue riflessioni su poesia e paesaggio. Il 28 alle 10, Vittorio Marzi disquisirà sull’evoluzione del paesaggio agrario in Italia. Alle 20, performance musicale di Giulia Piccinni dell’Accademia di Belle Arti di Lecce.[gg]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie