Lunedì 22 Aprile 2019 | 00:39

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Brindisi, appello dei sindaci «Papa vieni in Puglia»

Brindisi, appello dei sindaci «Papa vieni in Puglia»

LATIANO - L’idea di invitare Papa Francesco a Latiano, la città natale del Beato Bartolo Longo, fondatore della basilica di Pompei dedicata alla Madonna del Santissimo Rosario, piace e coinvolge sempre di più.

Importante la dichiarazione dell’uscente presidente del Consiglio regionale della Puglia Onofrio Introna che ha approvato «con entusiasmo» il progetto dell’associazione «L’isola che non c’è» di Latiano («può rappresentare un importante passo avanti verso la canonizzazione del Beato»).

Ora anche i sindaci del territorio rispondono all’invito e propongono «di organizzare un vero e proprio comitato per far giungere a Papa Francesco il messaggio della intera Comunità». Una mobilitazione senza precedenti alla quale via via stanno aderendo i sindaci dei Comuni della provincia.

«Già due anni fa - dice il primo cittadino di Fasano Lello Di Bari - all’indomani della mia conferma alla guida della città parlai di un mio sogno: invitare Papa Francesco nella terra di Puglia, terra di accoglienza, di ospitalità verso tutte quelle migliaia di profughi che qui trovano il loro primo sostengono dopo lunghi viaggi per scappare dalla guerra e dalla povertà».

«Come non essere d’accordo - aggiunge Di Bari - ora con un’idea che è il sogno di tutti noi pugliesi. Bene ha fatto l’associazione di Latiano a lanciare una simile proposta che adesso richiede il coinvolgimento di tutti, a cominciare dai Comuni della provincia e direi della intera regione».

«Proprio per questo - aggiunge Di Bari - credo sia il caso di organizzare da subito un Comitato che sostenga questa iniziativa attraverso il coinvolgimento diretto delle Diocesi della nostra regione», prima fra tutte quella di Oria a cui appartiene Latiano.

«Per cominciare - continua il sindaco di Fasano - proporrei che il Consiglio Comunale di ogni comune, dunque anche quello di Fasano, approvi un documento a sostegno del progetto da inviare al Papa».

A questo proposito, nei prossimi giorni la proposta dell’associazione di Latiano condivisa dal parroco della chiesa Madre, mons. Angelo Altavilla, dal priore del Santuario della Madonna di Cotrino, padre Antonio Semeraro, verrà ufficializzata con una lettera-invito sottoscritta dalla Comunità dei fedeli e consegnata direttamente presso la Santa Sede da una delegazione composta oltre che dai sindaci, dallo stesso priore di Cotrino e guidata, dal maestro Al Bano Carrisi, uno dei più convinti devoti del Beato Bartolo Longo e tra i maggiori sostenitori «della straordinaria figura del Beato di Latiano» e dai sindaci.

«La vista del Santo Padre - per il sindaco di San Michele Salentino, Pietro Epifani - sarebbe un’opportunità straordinaria per la Puglia intera e un dono per la vicina Latiano che quest’anno festeggia i 35 anni dalla beatificazione di Bartolo Longo».

«A breve - annuncia il sindaco - il nostro Comune approverà una delibera in tal senso che poi provvederà a far condividere agli altri enti della Provincia di Brindisi».

Per il neo sindaco di San Vito dei Normanni, Domenico Conte «sarebbe bellissimo porter avere Papa Francesco in visita nella nostra provincia». Conte conosce benissimo la straordinaria figura di Bartolo Longo. «Noi siamo pronti - dice - a fare la nostra parte per questo evento e a partecipare concretamente al progetto». Conte non esclude di coinvolgere anche i parroci di San Vito, organizzando (così come avverrà nelle chiese di Latiano) una «maratona di preghiera» con la recita del Rosario.

Il primo cittadino di Cisternino Donato Baccaro, ex assessore provinciale e regista del successo turistico della sua città si dice assolutamente «pronto ad essere in prima fila in questa iniziativa che ha un grande valore di fede e di condivisione del messaggio di Papa Francesco. «Aspettiamo - dice - di conoscere la data di convocazione di un incontro per mettere a punto un piano concreto».

«Per la mia città - dice il neo sindaco di Mesagne, Pompeo Molfetta - sarebbe un grande onore poter accogliere nel nostro territorio Papa Francesco. Mesagne festeggia in questi giorni la sua Santa Protettrice e sappiamo quanto il Papa sia legato alla Vergine santa. La visita del Papa a Latiano in onore del Beato Bartolo Longo, devoto della Madonna, ci accomuna in questo legame e rappresenterebbe un forte messaggio di fede tra i due Comuni vicini. Non escludiamo di avviare all’interno delle nostre istituzioni una procedura che supporti questo progetto che avrebbe delle ricadute per tutta la comunità».

Anche Francavilla Fontana (la città dove Bartolo Longo fece i suoi primi studi) è pronta a condividere questo sogno.

«Mi permetto di condividere - dice il sindaco Maurizio Bruno - a nome di tutti i cittadini francavillesi, la speranza che sta suscitando la possibile visita di Papa Bergoglio a Latiano, città Natale del Beato Bartolo Longo. La Città di Francavilla Fontana che ha accolto il fondatore della Basilica di Pompei, negli anni dei suoi studi, auspica la presenza del Papa e sarà lieta di contribuire all’iniziativa intrapresa dall'associazione latianese “L'isola che non c'e” anche in vista di una possibile canonizzazione del Beato».

In una nota ufficiale con tanto di protocollo il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola scrive: «Con grande emozione il Comune di Ostuni sarà al fianco dell’associazione culturale “L’Isola che non c’è” e alla intera comunità di Latiano che ha deciso invitare Papa Francesco a Latiano, città natale del Beato Bartolo Longo, fondatore della basilica di Pompei. La visita del Santo Padre nella Nostra Terra sarebbe un momento di riflessione e di gioia oltre che di rilancio dell’intero territorio». E conclude: «A nome dell’amministrazione comunale e della Città che mi onoro di rappresentare sostengo pienamente questa iniziativa».

Nelle prossime ore a Latiano nella sala Flora di Palazzo Imperiali potrebbe tenersi un incontro con i sindaci, i parroci e Al Bano per definire un programma condiviso. Per poi consegnarlo al vescovo della Diocesi di Oria mons. Vincenzo Pisanello.

«Siamo pronti - dice il sindaco di Latiano, Mino Maiorano a mettere a disposizione ogni nostra risorsa per far si che questo sogno si avveri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Cinquanta giovani atlete pugliesidi fronte ai tecnici del settore nazionali

Cinquanta giovani atlete pugliesi
di fronte ai tecnici del settore nazionali

 
Nazionale seniores maschiletutto gira attorno a Bari

Nazionale seniores maschile
tutto gira attorno a Bari

 
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
Sommergibili, 24 nuovi "delfini"consegnati a Taranto i brevetti

Sommergibili, 24 nuovi "delfini"
consegnati a Taranto i brevetti

 
Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

 
Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

 
Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

 
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia

La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia