Venerdì 22 Marzo 2019 | 19:15

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Mola, conto alla rovescia per il Palio dei Capatosta

Mola, conto alla rovescia per il Palio dei Capatosta
di ANTONIO GALIZIA

Mancano cinque giorni a Mola di Bari al «Palio dei Capatosta», uno dei più originali, elettrizzanti e attesi eventi rievocativi del Barese. Dal 12 luglio tornerà in scena per il quinto anno la competizione tra contrade, l’inimitabile mix di storia, passione, incontri tra personaggi leggendari che per due settimane coinvolgerà centinaia di cittadini. L’obiettivo è conquistare il «Palione» dedicato quest’anno al tema liturgico della «Carità». Sono sei (Drago, Fuoco, Giglio, Noria, Stella, Terra) le contrade pronte a darsi battaglia per far proprio il titolo di Campione d’Oro. Si comincia domenica 12 luglio alle 20 col Corteo storico di Isabella di Capua, in onore della nobildonna accolta dalla città in festa nel luglio del 1549, e la presentazione del Palione, la tela che verrà assegnata alla contrada vincitrice. Il 16 la cerimonia della benedizione degli atleti in ogni chiesa di contrada e la cena di buon auspicio.

Il 17 la cerimonia d’inaugurazione, con l’arrivo dei cortei di contrada in piazza XX Settembre, il trasferimento del Palione dal Castello alla chiesa Maddalena, la benedizione a cura dell’arciprete don Mimì Moro, la restituzione della bandiera alla Contrada Campione d’O ro uscente, la lettura del Bando di sfida, il saluto delle autorità e il sorteggio delle competizioni.

Il 18 luglio, alle 19, le sfide a terra: corsa nei sacchi, gara della torre, staffetta mista 4x400m, tiro alla fune femminile.

Il 19 le gare in mare: staffetta mista 4x100m, palo della cuccagna, regata dei gozzi (tradizionali barche a remi). Seguiranno: l’innalzamento della bandiera di Contrada sul Castello, la premiazione della Contrada campione d’Oro di Mola in piazza XX Settembre. Tra le attività collaterali: visite guidate e animate, concerti musicali, mostre.

«Il Palio è giunto alla quinta edizione – spiega l’ideatore Nico Colella - con piccoli elementi di novità. Nel Corteo storico c’è l’aggiunta dei frati francescani già presenti a Mola dal 1503 nel convento attiguo a Santa Maria del Passo. È uno spaccato del clero molese che doveva assolutamente trovare espressione e collocazione nella nostra living history. Stiamo provvedendo ad ampliare la difesa della Famiglia Toraldo, feudataria di Mola, oltre alla cura dei particolari dell’esercito della Principessa Isabella di Capua di passaggio dalla nostra città il 14 luglio 1549. Tra i progetti l’idea di storicizzare maggiormente la presenza delle Contrade con uno sguardo verso la cultura, la storia del territorio, gli usi e i costumi dell’epoca in modo da avvicinare più persone possibili ad un ambito ricco di suggestione. Pensiamo di dare spazio alle virtù legate alle Contrade stesse, così come ai mazzieri, simbolo del potere e dell’autorità contradaiola. Aumentano intanto i gonfaloni nel nostro paese, aumenta la voglia di addobbare, di dare spazio alla creatività e di coinvolgere i propri vicini di casa. E cresce la partecipazione degli atleti delle Contrade».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

 
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

 
Emiliano a manifestazione Libera: «Lottiamo con i ragazzi»

Marcia Libera, Emiliano a Brindisi «Approvata legge pugliese sulla legalità» VD

 
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»

Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»

 
Coralli nei fondali di Monopoli, ecco le nuove immagini: è il primo caso nel Mediterraneo

Coralli nei fondali di Monopoli, ecco le nuove immagini: è il primo caso nel Mediterraneo

 
Emiliano a Carpino per inaugurare nuovo ponte dopo dissesto idrogeologico

Emiliano a Carpino per inaugurare nuovo ponte dopo dissesto idrogeologico

 
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»