Mercoledì 26 Settembre 2018 | 15:11

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

«Io e Varichina vicini di casa»

«Io e Varichina vicini di casa»

La docufiction Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis, sul famoso gay barese, girato a Bari dai registi Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo, è in fase di montaggio a Roma. E oggi sarà tema di un servizio speciale nel Tg Prima di Daniela Mazzacane su Telenorba, ore 9.30-13, 15-17.25, 20.10-22 sul canale 180 del digitale terrestre, e sul canale 510 di Sky. A seguire su Youtube.

Secondo voci l’effetto ottenuto dal direttore della fotografia, Luca La Vopa, sarebbe straordinario. Altra novità: l’autore delle musiche è Marco Cappelli, compositore napoletano residente a New York, già autore della colonna sonora del film L’Intervallo di Leonardo Di Costanzo (69a Mostra del Cinema di Venezia, premiato con un David di Donatello).

La docufiction è tratta dall’unica inchiesta sulla vita di Lorenzo «Varichina», pubblicata sulla «Gazzetta» dal giornalista Alberto Selvaggi, che nella pellicola compare nei suoi panni. Protagonista è l’attore Totò Onnis, che interpreta Varichina. Coprotagonista è l’attrice barese Ketty Volpe, che dopo studi con Dario Fo e Franca Rame ha recitato per Costa, Prayer, Manfrè; al cinema in È stato il figlio di Ciprì e Nomi e cognomi di Rizzo. Ma questa esperienza in Varichina la ha «davvero coinvolta», racconta.

Ci racconta il suo personaggio?

«Sono Rosaria, vicina di casa e confidente di Varichina, nei suoi drammi, amori, episodi giocosi».

Lo ha conosciuto?

«Sì, perché da ragazza vivevo in piazza Aldo Moro, lui frequentava la stazione, o passava verso piazza Umberto con la sua camminata altezzosa e fiera di sfida. Un omone con la panciona stretta in camicie hawaiane. Un provocatore che la gente temeva proprio per la foga popolana rivoluzionaria, sboccata, o richiamava per scambi di sfottò estremi. Così col tempo ho capito che questa persona, per quanto ilare fosse, poteva intimorire. Minando la nostra immagine».

Nel film recita in dialetto?

«Sì. E questa è stata un’altra sfida per me che amo il vernacolo ma non lo pratico per tradizione. Ho trovato fantastico recitare con un attore straordinario come Totò Onnis. E scoprire dall’inchiesta di Selvaggi, e quindi dalla intrigante sceneggiatura di Palumbo e Barbanente, che in realtà non sapevo nulla, neanche il cognome De Santis di uno dei personaggi più famosi di Bari. Del mio, per così dire, vicino di casa». [r. spet.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Buon compleanno Gazzetta del Mezzogiorno: gli auguri dalla Basilicata

130 anni Gazzetta Del Mezzogiorno: l'evento a Potenza

 
Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
incidente torre a mare

incidente torre a mare

 
Sparatoria a Carbonara: il video

Sparatoria a Carbonara: il video

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Tifoseria barese alla riscossa: le immagini fuori e dentro lo stadio

Tifoseria barese alla riscossa: le immagini fuori e dentro lo stadio

 

ANSA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle 15

Ansatg delle 15

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Mondo TV
Prima uscita da sola per Meghan con sfida al protocollo

Prima uscita da sola per Meghan con sfida al protocollo

 
Spettacolo TV
Will Smith fa 50 anni e si getta nel vuoto

Will Smith fa 50 anni e si getta nel vuoto

 
Italia TV
Rapina in villa, bloccata auto con targa romena

Rapina in villa, bloccata auto con targa romena

 
Calcio TV
Inter-Fiorentina 2-1, Icardi stende i viola

Inter-Fiorentina 2-1, Icardi stende i viola

 
Economia TV
Di Maio: senza reddito cittadinanza non voteremo def

Di Maio: senza reddito cittadinanza non voteremo def

 
Sport TV
Ryder Cup: Usa avanti su Europa, l'albo d'oro

Ryder Cup: Usa avanti su Europa, l'albo d'oro