Domenica 21 Aprile 2019 | 12:05

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
HomeIl messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
LecceInchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Cinema

Decimo compleanno per il Bif&st: si festeggia con una retrospettiva su Morricone

Dal 27 aprile al 4 maggio al Petruzzelli. Laudadio: «È il quarto festival d’Italia»

Decimo compleanno per il Bif&st: si festeggia con una retrospettiva su Morricone

BARI - «Questo è un anno importante per il Bif&st che compie dieci anni e nel tempo è diventato, per credibilità, il quarto festival cinematografico in Italia. Oggi presentiamo la manifestazione a Bari in una data importante: il 90/o compleanno di Ennio Morricone al quale sarà dedicata una retrospettiva della manifestazione con la proiezione di 44 film per i quali ha curato la colonna sonora». Così Felice Laudadio, direttore del Bif&st, ha introdotto l’incontro con i giornalisti nel Teatro Petruzzelli, nel corso del quale sono state diffuse alcune anticipazioni del festival che si svolgerà dal 27 aprile al 4 maggio 2019.
Sono intervenuti anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il sindaco della città metropolitana di Bari, Antonio Decaro, l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone, e il presidente di Apulia film Commission (Afc), Maurizio Sciarra.

Il Bif&st sarà aperto dalla proiezione del film muto 'Napoli che canta' girato nel 1926 da Roberto Leone Roberti, padre di Sergio Leone. Per l’occasione Lina Sastri (che era presente alla conferenza) realizzerà un commento musicale con cui accompagnerà dal vivo la proiezione.

Altro 'evento' in programma sarà un regalo al Petruzzelli per i suoi dieci anni di 'nuova vità: il restauro e la successiva proiezione del film 'Polvere di stelle' con Alberto Sordi e Monica Vitti, girato nel 1973 nel politeama barese.
Pur non avendo rivelato i titoli delle pellicole, Laudadio ha spiegato che ci saranno 12 film in concorso nella sezione Panorama internazionale, e altri sette non in concorso, presentati nella sezione 'Anteprime internazionali'. Il programma sarà arricchito come di consueto dalle 'Lezioni di cinemà e da sezioni su argomenti particolari. Tra queste ci sono 'Intolerance', sezione di 14 film dedicati ai temi dell’intolleranza e della violenza; 'L'acqua, la sete, le guerrè, in collaborazione con il Cnfr, Ingv, Inaf; 'Cinema e medicinà, e 'Tortura diritti cinema'.

«Altra novità per il 2019 - ha concluso Laudadio - è il decentramento di alcuni laboratori di formazione (scenografia, costume, regia e recitazione) a Mola di Bari: qui il sindaco ha messo a disposizione del Bif&st sia il Castello Angioino sia il teatro Van Westerhout».
Lo scorso anno il Bif&st ha avuto circa 75 mila spettatori ed ha proposto 300 eventi in otto giorni. Presieduto da Margarethe Von Trotta, il festival ha quale suo presidente onorario Ettore Scola, scomparso a gennaio 2016. 

LE PAROLE DI EMILIANO E DECARO -  «Il Bif&st è il futuro per noi: sconfiggeremo il conformismo e i luoghi comuni perché il cambiamento si fa con la cultura». Lo ha sottolineato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nel corso della presentazione del festival cinematografico che si svolgerà dal 27 aprile al 4 maggio 2019 a Bari. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti anche l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone, e il sindaco di Bari, Antonio Decaro. «Quest’anno - ha ricordato Emiliano - si festeggiano due anniversari importanti: i dieci anni della ricostruzione del teatro Petruzzelli (il prossimo 6 dicembre) ed i dieci anni del Bif&st. Queste due realtà sono nate insieme e sono l’orgoglio della città. Il 6 dicembre ci sarà una grande festa e il teatro Petruzzelli sarà aperto tutto il giorno alle maestranze che hanno contribuito alla ricostruzione e alle loro famiglie».

Emiliano ha poi reso omaggio all’attrice Lina Sastri, presente nel politeama dove stasera si esibirà in un suo spettacolo. Sastri, ha detto Emiliano, è «espressione delle radici culturali del nostro Sud, di una regione che è stata culturalmente egemone per molto tempo». Emiliano ha poi sottolineto che la collaborazione tra enti ha portato alla riapertura del «teatro Margherita che sarà utilizzato anche dal Bif&St», e ha evidenziato il «coinvolgimento di tutta la regione per la realizzazione di 20 pellicole oggi in lavorazione». Decaro ha parlato della «importanza di alcune sezioni del Bif&st che si occupano di temi di grande attualità (intolleranza, scienza e guerre, ndr) e potranno contribuire al dibattito cittadino su questi argomenti». «Io - ha aggiunto Capone - mi presento come un’artigiana, una piccola sarta che cerca di mettere insieme cose differenti e faccio riferimento ad Apulia film Commission che ha messo in relazione tra loro realtà differenti, ma soprattutto ha messo in relazione la Puglia con il resto d’Italia. Oggi abbiamo in tutta la regione venti set cinematografici, e sono stati spesi venti milioni di euro per il restauro di 26 sale». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
Sommergibili, 24 nuovi "delfini"consegnati a Taranto i brevetti

Sommergibili, 24 nuovi "delfini"
consegnati a Taranto i brevetti

 
Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

Abusivismo commerciale: GdF sequestra in Puglia 3,4 milioni di prodotti contraffatti

 
Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

 
Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

Settimana Santa, la processione del Sabato Santo a Molfetta

 
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia

La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia

 
Ruspe a Borgo Mezzanone

Ruspe nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: impegnati 209 agenti