Martedì 18 Maggio 2021 | 01:10

NEWS DALLA SEZIONE

Nuove uscite
«Dieci», in arrivo il nuovo album degli Shakalab

«Dieci», in arrivo il nuovo album degli Shakalab

 
Musica
H.E.R. pugliese giornata omotransfobia

«Voglio essere felice»: l'inno alla rinascita della pugliese H.E.R. nella Giornata contro l'omofobia

 
Novità
Bastano solo «2 Accordi» e Molla ci cambia la musica

Bastano solo «2 Accordi» e Molla ci cambia la musica

 
Nuove uscite
«Hamilton», il foggiano MalaVoglia immagina così l'amore che vorrebbe

«Hamilton», il foggiano MalaVoglia immagina così l'amore che vorrebbe

 
Musica
«Marchio di fabbrica», nuovo singolo per il pugliese 21 Graffi

«Marchio di fabbrica», nuovo singolo per il pugliese 21 Graffi

 
Canzoni
«Io, te e la panchina», fuori il nuovo singolo del salentino Guglielmo Lai

«Io, te e la panchina», fuori il nuovo singolo del salentino Guglielmo Lai

 
prodotto da Molla
«Vita da film», l'esordio del pugliese Fanizzi, bancario di giorno e artista di notte

«Vita da film», l'esordio del pugliese Fanizzi, bancario di giorno e artista di notte

 
Canzoni
«Rimani», nuovo singolo per il foggiano Gaudiano: «Al Luca pre-Sanremo direi che tutto è possibile»

«Rimani», nuovo singolo per il foggiano Gaudiano: «Al Luca pre-Sanremo direi che tutto è possibile»

 
Musica d'autore
«Quel violoncello rubato continua a narrare la mia storia», parla Redi Hasa

«Quel violoncello rubato continua a narrare la mia storia», parla Redi Hasa

 
Il disco
Gocce di musica, «Drops» di Don Ciccio e Congo

Gocce di musica, «Drops» di Don Ciccio e Congo

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl siderurgico
Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

 
BariL'impatto
Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

 
LecceIl caso
Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

 
FoggiaL'incidente
Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

 
BatAd Andria
Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

 
MateraLa scorsa notte
Matera, incendio in capannone area industriale: danni

Matera, incendio in capannone area industriale: danni

 
BrindisiTerritorio
Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

 

i più letti

Colonne sonore

Le porno-vendette della serie Nudes e la musica del barese Cerasi

Le porno-vendette della serie Nudes e la musica del barese Cerasi

Le esperienze di un gruppo di teenager che si ritrova a fare i conti con la divulgazione online di immagini a sfondo sessuale, addentrandosi nell’insidioso mondo dei social media attraverso un linguaggio intimistico e il punto di vista dei suoi giovani protagonisti. Parliamo della serie tv Nudes che a partire da martedì 20 per 10 episodi da 20 minuti su RaiPlay (successivamente in onda su uno di canali Rai in chiaro), affronta il tema del revenge porn, ovvero la diffusione online di immagini a sfondo sessuale per ferire o danneggiare una persona.


Il tema viene affrontato con sguardo realistico e moderno rivolto agli adolescenti, ma aprendo gli occhi anche al pubblico adulto sui pericoli del rapporto tra internet e sessualità dei più giovani. Adattamento italiano dell’omonimo teen drama norvegese, Nudes è diretta da Laura Luchetti e vede come protagonisti Nicolas Maupas, Fotinì Peluso e, per la prima volta sullo schermo, Anna Agio, Giulia Sangiorgi e Matilde Pettazzoni. La serie è prodotta da Riccardo Russo per Bim Produzione in collaborazione con Rai Fiction.
A comporre la colonna sonora è stato il 40enne compositore barese Francesco Cerasi che, proprio da queste pagine in occasione dell’uscita sulle piattaforme on demand del film Il mio corpo vi seppellirà di Giovanni La Pàrola del quale è autore delle musiche, aveva anticipato questa sua nuova soundtrack. Un lavoro compositivo che, in questi anni di carriera artistica, lo hanno portato a collaborato con alcuni dei più importanti registi italiani, scrivendo ad oggi quasi 70 colonne sonore e ottenendo riconoscimenti importanti come il Nastro d’Argento, diverse nomination al Globo d’Oro, il premio Nino Rota, oltre alla stima del compianto premio Oscar Ennio Morricone.


«Comporre le musiche per la serie “Nudes” è stato molto impegnativo – commenta Cerasi-. Il tema, comunque, è trattato in maniera molto intelligente ed è il racconto di una generazione che, forse, è la prima che si trova davanti a questo illecito e reato, anche perché prima dell’arrivo dei social non poteva esistere. Musicalmente dovevo centrare il loro paesaggio sonoro, cioè descriverli con il suono e il genere musicale e rendere credibile gli accadimenti dei personaggi adolescenti. Quindi, racconto musicalmente la tensione e il dramma, anche se non è una serie propriamente drammatica, anche perché essere vittima di un episodio del genere ti distrugge la vita, di esempi ce ne sono tanti. Dovevo, quindi, rendere credibili questi personaggi e la loro tensione emotiva, anche perché nella serie non c’è mai violenza fisica, ma psicologica».


Lei, quindi, si è calato nei gusti musicali di questa generazione di adolescenti?
«Sì, ma non ho fatto un “travestimento”, cioè avvicinarmi il più possibile ai loro gusti, se avessi trasportato nella colonna sonora la musica che loro ascoltano non sarei stato credibile. Ho cercato di attingere dal K pop, la musica popolare della Corea del Sud, un genere molto diffuso anche in Occidente. In questo genere musicale, infatti, ci sono dei retaggi di musica post Anni ‘80, elettronica dark e poi ci sono i synth che vengono utilizzati per temi molto semplici e orecchiabili. In questa musica, comunque, c’è sempre un retrogusto romantico anche quando dovevo descrivere una scena di tensione, del resto il romanticismo è l’incanto di quella età. Non è una musica che serve ad ammiccare i diciottenni, ma spero a rendere credibile il racconto».

«Nudes» è una fiction indirizzata principalmente ai giovanissimi, senza però tralasciare gli adulti. Nel comporre ha pensato anche al mondo degli adulti?
«Non ho pensato né agli uni né altri, mi sono semplicemente concentrato sul racconto dove, tra l’altro, gli adulti hanno sì un ruolo importante, ma si vedono pochissimo. Nella vita reale, invece, gli adulti hanno un ruolo fondamentale, come coprire i vuoti degli adolescenti spesso disattesi. Un malessere che poi sfocia anche in situazioni come il revenge porn. Tornando alla musica, quindi, non c’è un pezzo che dovrebbe attirare l’attenzione dei più grandi e non ho mai pensato a un suono più “adulto”. C’è solo la scelta di raccontare un mondo che non vede altri mondi, o meglio, che forse si sente escluso da altri mondi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie