Martedì 28 Gennaio 2020 | 19:01

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'intervista
Diodato: a Sanremo con Taranto nel cuore e nel nuovo album un brano ispirato all'Ilva

Diodato: a Sanremo con Taranto nel cuore e nel nuovo album un brano ispirato all'Ilva

 
PotenzaSanità
Potenza, ospedale San Carlo: stabilizzati restano a tempo determinato

Potenza, ospedale San Carlo: stabilizzati restano a tempo determinato

 
FoggiaIl caso
Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

 
ItaliaIl caso
Bari, inchiesta palazzina della 'morte' a Japigia, indagato l'ex sindaco Francesco De Lucia

Bari, inchiesta palazzina della 'morte' a Japigia: indagato l'ex sindaco De Lucia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
BrindisiOperazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

Lettere alla Gazzetta

Un regista modesto e discreto

Secondo alcuni pareri, il regista Francesco Amato è velleitario ma concreto. Politico ma poeta. Dopo aver diretto Toni Servillo nella commedia brillante “Lasciati andare”, ora progetta di fare un film nientemeno che sul leader leghista Umberto Bossi. Il senatùr protagonista assoluto d’un racconto? Amato afferma d’essere interessato addirittura al linguaggio (poetico?) dell’Umberto, alla sua capacità di parlare alla gente. Il regista descrive anche quello che sarà un pezzo forte, memorabile del film: “Bossi che passa le notti con gli amici su una 500 per andare a fare le scritte con la vernice verde sui cavalcavia”. Insomma, qualcosa di molto simile alle gesta tragicomiche di tanti scalcagnati aspiranti consiglieri comunali, candidati nelle elezioni di paese. A proposito di questa futura opera su Bossi, Amato sostiene: “Questo è proprio il cinema italiano che più ci diverte, è Monicelli o i Vitelloni”. Regista poetico, ma anche modesto e discreto. Con profonda stima.

Marcello Buttazzo, Lequile (Lecce)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie