Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 11:31

Lettere alla Gazzetta

Corruzione aumentata nonostante Di Pietro

Antonio Di Pietro non fa parte del Pd, ma alle primarie voterà per Michele Emiliano. L’ex simbolo di Mani Pulite non vede l’ora di ritornare sulle pagine dei giornali, dopo un periodo di inabissamento scaturito dall’autodissoluzione dell’Italia dei Valori. Di Pietro farebbe bene a mettere da parte i propositi di ritorno sulla scena politica.
Ormai è entrato sui libri di Storia e non ne uscirà mai più. Purtroppo, bisogna ammettere che la sua benefica opera di pulizia non ha prodotto i risultati sperati perché non solo la corruzione non è scomparsa, ma è addirittura aumentata.
Non certo, però, per colpa di Di Pietro.

Roberto Pollini, Potenza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400