Mercoledì 12 Agosto 2020 | 11:57

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
Foggiala decisione
Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

 
BrindisiTRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
BatNORDBARESE
Andria, Marmo: da rifare la gara ponte sulla raccolta dei rifiuti

Andria, gara ponte sui rifiuti: tutti i dubbi di Marmo

 
BariSERATA CHOC
Polignano, tragedia in piscina: 20enne barese si tuffa e poi muore

Polignano, tragedia in piscina: 20enne barese si tuffa e poi muore

 
TarantoLA NOMINA
L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il ricordo della strage del 28 luglio 1943

Finalmente, grazie all’intervento dell’avv. Paolo Laterza, il nostro sindaco Decaro accoglie l’appello per una degna sistemazione dello stelo a commemorazione della strage del 28 luglio 1943.
Sono 73 anni che si svolgono fredde cerimonie e sparuto pubblico presente. In altre città ove si sono avuti incidenti simili si svolgono cortei per le strade con cittadini coscienti di tale manifestazione. Chi vi scrive è il fratello di una delle vittime che ha seguito l’intera parabola ed in possesso di documenti. Mio fratello dalla autopsia risultò colpito da un proiettile con traettoria dell’alto in basso, quindi sparato da un balcone. Al processo che seguì fu accusato di sparatoria un paracadutista che si trovava tra i dimostranti, una pista completamente sbagliata, tanto è vero che non fu trovato alcun colpevole.
Torniamo al monumento di piazza Umberto I°. Ringrazio il sindaco per le parole espresse sulla Gazzetta del Mezzogiorno il 30 ottobre 2016 e per l’impegno di onorare degnamente i giovani morti che hanno aperto un percorso democratico alla nazione Italia.

Francesco Tropepe, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie