Lunedì 21 Gennaio 2019 | 06:09

LETTERE ALLA GAZZETTA

Non si devono insultare gli elettori

Una a me sconosciuta entità politica appartenente al partito democratico è apparsa sugli schermi del Tg1 affermando che «La società civile si mobilità per il sì». In sostanza tutti quelli che sono convinti di votare no hanno due possibilità: diventano civili cambiando idea approvando le riforme volute da Renzi ora, e implicitamente dando il benestare a chissà quali arriveranno nel futuro, oppure rimangono incivili.
Devo proprio dire che il partito che sta tenendo in vita un governo di mai eletti, con ripetute uscite di questo tipo, sta facendo di tutto per far vincere il no. Proprio loro che da una parola in su invocano il politically correct, ora scadono miseramente e insultano milioni di elettori.

Andrea Bucci, Torino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400