Domenica 20 Gennaio 2019 | 16:11

LETTERE ALLA GAZZETTA

Un’alternativa ai dissuasori di velocità

Se è vero che il dissuasore di velocità può scongiurare un incidente stradale, è altrettanto vero che può provocare al guidatore o al passeggero anziano di un’auto che proceda alla velocità consentita, per il sobbalzo della vettura, una o più fratture o, come anche si chiamano, “crolli” vertebrali. Con le inevitabili conseguenze: intervento cruento o non sulla colonna, dolori di intensità inaudita e impossibilità a camminare senza appoggi per mesi o qualche anno. Che cosa, allora, suggerire al posto dei dissuasori di velocità? Dotare le strade di altri strumenti, che registrino la velocità dei veicoli in transito, ne riprendano le caratteristiche e la targa, per poi, in caso di eccesso di velocità, inviare, il giorno dopo, al guidatore o al proprietario del mezzo un conto salato da pagare. Non sarebbe, questo, un buon deterrente?

Salvatore Sisinni, Squinzano (Lecce)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400