Lunedì 21 Gennaio 2019 | 08:52

LETTERE ALLA GAZZETTA

Ecco perché non conviene impegnarsi

Sono di una generazione che ha frequentato le scuole elementari all’inizio degli anni cinquanta quando se eri buono ti regalavano il pennino, se buono e bravo anche la penna, se il tuo impegno era crescente potevi ambire all’inchiostro, al quaderno, al libro e così via dicendo; oggi non mi ritrovo, i valori sono cambiati!
Non ho niente contro chi prende una misera pensione di 516 euro, pur avendo pagato pochi contributi è giusto che venga aiutato con la riduzione del costo delle bollette, dei ticket e percepisca la quattordicesima mensilità, ma i conti non tornano.
La mia pensione è di 1023 euro netti al mese e per pochi euro non rientro in quella categoria di pensionati che percepisce una pensione al di sotto dei 1000 e avrà diritto alla quattordicesima mensilità che è pari a 50 euro mensili.
A questo punto rinuncerei volentieri a 24 euro mensili per ricavarne 50!
Mi è convenuto pagare i contributi per ricavare 1023 euro al mese? Ecco perché non conviene impegnarsi nella vita.

Modesto Borrelli, Conversano (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400