Martedì 22 Gennaio 2019 | 02:46

LETTERE ALLA GAZZETTA

Forse conviene avere governi brevi

Ragazzi a cavallo, prendo io il comando: una strage... La Spagna sta conoscendo un periodo di notevole crescita pur nell’assenza prolungata di un governo centrale. In Italia, i soliti cervelloni affermano la nostra crisi è figlia dell’instabilità di governo e parlano di 63 governi in 70 anni, sorvolando allegramente sul dato che in questi 70 anni siamo diventatati una delle più grandi potenze mondiali. Dati alla mano, i governi più brevi sono stati i più costruttivi mentre, quelli più lunghi, i più recenti, si sono caratterizzati per una situazione economica paralizzata e paralizzante. I governi brevi non hanno il tempo materiale per procurare danni, mentre quelli più lunghi hanno tutto il tempo per portare a termine i loro disastri. La verità è che i governi brevi che abbiamo conosciuto, pur alternandosi, conservavano una certa continuità amministrava rispettandosi e concordando su ciò che li univa, nell’interesse del popolo. Non avevamo l’uomo solo al comando dei governi lunghi, con la pretesa di riformare a prescindere e di rottamare ad estinguere con le conseguenze che ci toccano.

Francesco Berardino, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400