Sabato 19 Gennaio 2019 | 23:27

LETTERE ALLA GAZZETTA

A difenderci non rimane che la legge

Più soldi girano, più aumenta la corruzione. Infatti, la corruzione aumenterà ancora, ma alla fine qualcuno proporrà di legalizzarla? Insomma, il problema, è che la corruzione coinvolge e danneggia tutti gli altri.
Però si può provare a estirparla? Oppure, si possono seguire corsi dì baratto, in cui s’impara a trattare affari, dove i soldi non circolano, ma c’è il rischio dei piedi nel blocco di cemento!!. Pochi sono quelli che emigrano per far fortuna all’estero. Ovvero, nei corsi dì recupero per corruttori si distribuivano ai partecipanti le banconote dei Monopoli, ma si è smesso dopo aver scoperto, che in città molti le accettano.
In pratica, a difenderci non resta che la legge deve porre dei limiti alla corruzione, a seconda dell’età e dei contributi rubati. E garantire, ovviamente, una pensione. Tombola!

Nico Pesce, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400