Sabato 19 Gennaio 2019 | 16:10

LETTERE ALLA GAZZETTA

Forse è il momento di pensare ad abolire tutte le Regioni

A giudicare per come hanno funzionato e per come funzionano generalmente tuttora le nostre amministrazioni regionali direi che, comunque vada l'esito referendario, sarebbe cosa buona e giusta abolire nel nostro Bel Paese tutte le Regioni e ripristinare tutte le Province. Perché? Si potrebbe pensare che io sia ammattito, ma purtroppo debbo rilevare che tutti i guai in Italia sono cominciati proprio una quarantina d'anni fa, quando per legge dello Stato furono istituite le Regioni, guai che si sono ulteriormente moltiplicati da quando un anno fa sono state abolite le amministrazioni provinciali.
Ossia da quando è entrata di prepotenza la politica nella scuola, nella sanità e nella gestione delle più importanti opere pubbliche contagiando politicamente, da allora in poi, anche la tranquilla e operosa attività delle Province. In sintesi, dai primi anni Settanta in poi è cominciato il caos nelle istituzioni scolastiche, il caos negli ospedali, il caos nella realizzazione delle grandi opere pubbliche.
A prescindere dalla dilagante corruzione e dai colossali imbrogli contrattuali che si verificano nella pubblica amministrazione in genere. Sarei lieto se qualcuno mi dimostrasse il contrario!

Franco Muolo, Monopoli (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400