Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 08:40

LETTERE ALLA GAZZETTA

In tv il vuoto di una giovinezza incompleta

Un nuovo programma Rai, Giovani e Ricchi di Rai 2, un documentario-reality: ho visto ragazzi ricchissimi (sotto i 30 anni) italiani, intervistati anche durante le loro vacanze.
Bella l'idea di dare spazio a una generazione dorata, a fronte della crisi.
Ma che volgarità i soliti selfie sparati sulla piscina delle lussuosissima villa di Ibiza assieme alla propria fidanzata, prima del tuffo.
Per uno di questi rampolli, condividere tutto come le foto da postare sui profili Instagram, è un credo non esibizionistico, ma documentaristico ormai normale, quasi come respirare.
In pratica le foto condivise e condivisibili dell'opulenza fanno dimenticare il vecchio «diario» del passato sul quale, nell'Ottocento, a lume di candela o con la lampada a petrolio, i giovani ricchi documentavano le loro esistenze.
Questo documentario sulla ricchezza mi risulta inquietante.
Dietro le giornate sulla spiaggia più esclusiva di Forte dei Marmi, boutique costose, fidanzate-modelle e quant'altro, ho avvertito il solito, vertiginoso vuoto di una giovinezza incompleta.

Romolo Ricapito, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400