Lunedì 21 Gennaio 2019 | 16:38

LETTERE ALLA GAZZETTA

Un rimborso che deve ancora arrivare

Perché quando noi dobbiamo pagare ci sono i termini, le multe, gli interessi di mora, etc. etc e quando invece ci spetta qualcosa (un rimborso) dobbiamo raccomandarci a qualche santo?
La storia è questa: "Compro ad un distributore automatico il 16/06/16 un biglietto sul treno ITALO da Firenze a Roma partenza ore 18,33, ma stranamente il biglietto stampato era per il treno delle 20,33 in quanto quello precedente era pieno. Fin qui tutto ci può stare. Mi reco immediatamente agli uffici Italo presenti in stazione per chiedere spiegazioni ed eventualmente il rimborso, e molto gentilmente mi dicono che devo fare una richiesta scritta e che in seguito mi avrebbero fatto un bonifico."
A tutt'oggi , però, dopo aver speso soldi in telefonate (il call center è a pagamento), inviato email che allego, non ho ricevuto un bel niente. Mi chiedo: se fossi stato un turista?

Edoardo Boffolo, Locorotondo (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400